Economia

Banca Popolare di Vicenza, Iorio si è dimesso

Francesco Iorio non è più l’amministratore delegato della Banca Popolare di Vicenza. Si è infatti dimesso ieri e già si fanno ipotesi sul probabile successore. Anzi, sembra che si tratti di qualcosa in più di semplici ipotesi, e le dimissioni di Iorio potrebbero essere legate proprio alle voci, che circolano già da un po’ di tempo, secondo le quali il Fondo Atlante sarebbe intenzionato a chiamare Fabrizio Viola, ex amministratore delegato di Mps, alla guida dell’istituto che nascerà, probabilmente molto presto, dalla fusione tra BpVi e Veneto Banca.

Francesco Iorio
Francesco Iorio

Il cda della Banca Popolare di Vicenza ha preso atto delle dimissioni del manager ed ha diffuso oggi un comunicato nel quale ricorda che “Iorio, amministratore delegato e direttore generale dal giugno del 2015, ha guidato la banca in uno dei momenti più difficili della sua storia, che ha visto la trasformazione in Spa e il riassetto della struttura azionaria, avviando, con il determinante sostegno del Fondo Atlante, un complesso processo di ristrutturazione e rilancio dell’istituto di credito”.

“Il consiglio di amministrazione – continua il comunicato di BpVi – ha espresso il proprio unanime e convinto ringraziamento, apprezzando l’alta qualità del lavoro svolto e la competenza, la trasparenza e l’impegno con cui Francesco Iorio ha guidato la banca. Gianni Mion e Salvatore Bragantini esprimono il più profondo rammarico per la decisione del dottor Francesco Iorio al quale, nonostante il breve periodo di collaborazione, sono legati da amicizia e stima. La sua intelligenza e professionalità hanno contribuito a salvare la Banca Popolare di Vicenza nel momento più difficile della sua lunga e gloriosa storia. Il 6 dicembre è prevista una riunione del consiglio di amministrazione per cooptare un nuovo amministratore e per designare il nuovo amministratore delegato”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button