Breaking News
Il materiale rinvenuto in seguito alla perquisizione
Il materiale rinvenuto in seguito alla perquisizione

Zia preoccupata, nipote denunciato per spaccio

La zia si era resa conto che qualcosa non andava, così, qualche giorno fa si era rivolta ai carabinieri. Gli uomini dell’arma si sono attivati e, dopo una perquisizione hanno trovato la marijuana e denunciato il nipote della donna, un ragazzo di 20 anni, disoccupato, residente a Vicenza. L’accusa è di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Come detto tutto si è messo in moto quando la signora si è presentata alla stazione dei carabinieri di Vicenza per segnalare una situazione di disagio familiare. “In particolare – precisa una nota dei militari – è stato messo in risalto il comportamento del nipote che, a detta della donna, non era lineare. In particolare, la signora riteneva che nell’abitazione del nonno anziano, dove il nipote era domiciliato nell’ultimo periodo, il ragazzo potesse detenere delle sostanze stupefacenti”.

I carabinieri di Vicenza e i militari del Quarto battaglione veneto, supportati dal fiuto di Cyr, cane dell’unità cinofila, hanno così proceduto d’iniziativa ad una perquisizione nella casa dell’anziano ed anche in un’altra abitazione, della quale il ragazzo aveva la disponibilità e che usava come base d’appoggio.

Da questi controlli sono stati trovati 260 grammi di marijuana, tre bilancini di precisione, un barattolo contenente fiori e residui di marijuana e vario materiale per il confezionamento. Da qui la denuncia, in stato di libertà per il giovane vicentino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *