Breaking News

Zaltron (M5S): “Chi paga per l’incontro su Bpvi?”

“Dentro quel teatro si svolgerà un incontro fuori tempo massimo, inutile ed interessato solamente a cercare di salvare la faccia di chi avrebbe dovuto vigilare e denunciare i responsabili di una vicenda che ha messo in crisi tante famiglie ed imprese”. Esplicito e definitivo il giudizio che viene dal movimento Cinque stelle di Vicenza riguardo all’iniziativa che si terrà sulla crisi di BpVi, il 26 novembre, al Teatro Comunale, organizzata dall’amministrazione comunale, dalla Camera di commercio e dalla Provincia.

Già Daniele Ferrarin, nei giorni scorsi, aveva denunciato le contraddizioni che stanno dietro la “kermesse” del 26, quelle cioè di una classe dirigente che parla adesso di un problema che per anni non ha voluto vedere. Ancora più esplicita è adesso Liliana Zaltron, anche lei consigliere comunale pentastellato a Vicenza, che definisce “tragicomico parlare di criticità di fronte ad un disastro da anni annunciato e perpetrato” e presenta anche una interrogazione in proposito al sindaco, all’assessore competente e al presidente del consiglio comunale.

“Senza entrare nel merito – scrive la Zaltron – con critiche riguardanti la tempestività dell’iniziativa, gradiremmo avere risposta ad alcune domande. A quanto ammontano e le spese per questa opera che andrà in scena il 26 novembre? Perché tra gli illustri invitati non sono state comprese le associazioni delle persone coinvolte o almeno i loro rappresentanti?  A carico di chi sono le le spese?”. Per quanto riguarda l’ultima domanda, temiamo purtroppo di conoscere già la risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *