Breaking News

Vicenza, ancora violenze in carcere contro gli agenti

Ancora un episodio di aggressione nei confronti del personale di polizia penitenziaria si è verificato oggi nel nuovo padiglione del carcere San Pio X di Vicenza ed ha costretto quattro agenti a ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale San Bortolo. Secondo una prima sommaria ricostruzione dei fatti, sembrerebbe che un detenuto italiano, al rientro in cella dopo essere stato visitato nell’ambulatorio medico per un mal di denti, abbia innanzitutto distrutto la stanza e poi, all’arrivo degli uomini della polizia penitenziaria, il detenuto si sia scagliato contro il personale intervenuto dopo l’allarme.

“Non è più tollerabile – ha commentato il segretario generale triveneto della Uil Pa Polizia penitenziaria, Leonardo Angiulli – che a Vicenza gli agenti siano oggetto di continue aggressioni che purtroppo si ripetono con frequenza. Nemmeno si può pensare di aprire un padiglione nuovo, pronto ad ospitare più di duecento detenuti, senza incrementare l’organico della polizia penitenziaria di neanche una unità”.

“Proprio quest’oggi – ha continuato – dopo la proclamazione dello stato di agitazione da parte della Uil, le organizzazioni sindacali di Vicenza sono state convocate al Provveditorato regionale amministrazione penitenziaria di Padova per discutere delle difficoltà che riguardano la gestione dell’istituto, le risorse umane, le relazioni sindacali e tante altre problematiche”.

“E’ evidente  – ha quindi concluso – che la frequenza con la quale si registrano eventi critici nel carcere impone ai vertici regionale e dipartimentali significativi interventi ed una nuova organizzazione. Al personale coinvolto il sindacato Uil esprime solidarietà, ringraziamento per il lavoro svolto e un augurio di pronta guarigione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *