Breaking News

Vicenza, parte la stagione del Teatro Spazio Bixio

Il lavoro nei campi e la saggezza della tradizione contadina, in un intreccio tra memoria e identità, saranno i temi dello spettacolo di apertura di “Facciamo”, la nuova stagione del Teatro Spazio Bixio di Vicenza, nell’ambito della undicesima edizione di “Teatro Elemento”, rassegna curata e promossa da Theama Teatro in collaborazione con l’assessorato alla crescita del Comune di Vicenza. Il sipario si aprirà domenica 6 novembre, alle 21, quando andrà in scena il primo di una serie di eventi che porteranno in città spettacoli e progetti culturali non solo di teatro ma anche di musica e danza.

Ad inaugurare la nuova stagione del Teatro Spazio Bixio sarà “I mangiatori di civette” una vivace commedia sulla tradizione rurale veneta tratta da una delle opere più celebri di Virgilio Scapin, “I magnasoéte”. Si tratta di uno spettacolo ricco di umori, abitudini e sincretismi locali, interpretato da Piergiorgio Piccoli e Aristide Genovese, di Theama Teatro, accompagnati dalle musiche dal vivo di Michele Mastrotto.

“In occasione del decennale della sua scomparsa – si legge nella presentazione della serata -, un omaggio alla memoria dello scrittore Virgilio Scapin con uno spettacolo che saprà riportare lo spettatore indietro nel tempo, in un tempo lontano eppure mai veramente dimenticato, in cui tutto aveva il profumo di una genuinità innata. In un luogo dove il giorno scorre lento e il ritmo della vita è scandito da quello della natura, con i suoi sapori e odori, le sue storie, i suoi quotidiani lavori. In una campagna vicentina ancestrale in cui il dialetto fa da trait d’union nei dialoghi tra lo scrittore stesso e Firmino, contadino piccolo proprietario”.

“In questo scenario arioso e terragno, che costituisce l’orizzonte unico della sua vita, Firmino affonda radici tenacissime e affronta i cicli delle stagioni. Sospeso tra passato e presente, miracolosamente indenne alle trasformazioni socioculturali degli ultimi anni (anche se guida l’auto e il trattore e a casa sua c’è il televisore), egli si trascina dietro una visione del mondo fruita ormai unicamente come ritualità, con qualche minima crepa di consapevolezza e ironia”.

I biglietti sono disponibili a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo presso la biglietteria del Teatro Spazio Bixio, ma si consiglia sempre la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni: info@spaziobixio.comwww.spaziobixio.com, www.theama.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *