Breaking News
Lo sconforto del mister del Vicenza Pierpaolo Bisoli...
Lo sconforto del mister del Vicenza Pierpaolo Bisoli...

Crolla il Vicenza contro un Latina in dieci uomini

Cala il gelo e la contestazione al Menti dopo la sconfitta del Vicenza, che non riesce a sfatare il tabù casalingo nemmeno oggi, contro un Latina in dieci uomini per buona parte della gara. Ancora una serata da dimenticare insomma per i biancorossi, che hanno sbagliato molto nella fase offensiva e non hanno saputo sfruttare la superiorità numerica. Anche la sfortuna si è accanita contro i veneti che, nei minuti finali, hanno fallito un rigore, con Bellomo, che avrebbe regalato il pareggio. Prima, non avevano sbagliato dal dischetto invece gli ospiti, al 50′, con Corvia. Il rosso rimediato da Nica, al 29′, per un brutto fallo su Vita, non ha creato grosse difficoltà agli ospiti che, se nel primo tempo non hanno impensierito Benussi, nella ripresa hanno tirato fuori grinta e determinazione.

La prima frazione di gioco vede il Vicenza restare chiuso nella propria metà campo, in difficoltà. Al 29’ però c’è un episodio che può sbloccare la partita. Nica entra col piede a martello su Vita, per l’arbitro è fallo da cartellino rosso e manda il giocatore sotto la doccia in anticipo. Con l’uomo in più i biancorossi prendono coraggio e, sul calcio di punizione seguente all’espulsione di Nica, la palla arriva sui piedi di Adejo che calcia dal limite dell’area piccola ma la sfera va di pochissimo a lato.

Poco dopo, su un errore del Latina, il pallone sbatte su Cernigoi che calcia fuori di un soffio. La nota stonata arriva da Vita che al 43’, dolorante per il fallo subito, è costretto ad abbandonare il campo. Fin qui gli ospiti non hanno mai chiamato in causa Benussi, ma hanno saputo difendersi bene. Le squadre vanno negli spogliatoi a reti inviolate e mister Vivarini deve cercare di restare a galla per tutto il secondo tempo con l’uomo in meno.

Contro ogni previsione il Latina, a inizio ripresa, si porta in vantaggio, grazie a un calcio di rigore concesso dal direttore di gara Aureliano dopo che Zivkov, da poco entrato, stende Corvia in area. È lo stesso Corvia a battere il penalty e segnare: esecuzione perfetta la sua. Il Vicenza, dopo molti errori, si fa sentire in attacco al 69’ quando Pucino, con un’incornata, chiama in causa Pinsoglio bravo a salvare i pali. Al Lane manca la concretezza, e magari anche un po’ di fortuna, come al 74’ quando, dopo la conclusione di Rizzo, il pallone arriva a Pucino che spedisce di poco sopra la traversa. Gli ospiti, dopo il gol segnato su rigore, pensano soprattutto a difendersi.

Dall’altra parte, i padroni di casa commettono l’ennesimo sbaglio all’84’, a conferma che è proprio una serata amara per i  colori biancorossi. All’87’ il Vicenza ha la migliore possibilità di pareggiare, su rigore, dopo che Garcia Tena commette fallo su Rizzo. Dagli undici metri parte parte Bellomo che calcia a destra, Pinsoglio si supera e con la mano riesce a bloccare la palla. Dopo il triplice fischio i giocatori biancorossi si dirigono verso la curva, ma si fermano a metà campo, a causa dei numerosi fischi dei tifosi, delusi e amareggiati dopo la brutta prestazione di oggi.

VICENZA-LATINA 0-1

VICENZA (3-4-2-1): Benussi; Adejo, Esposito (46′ Zivkov), Bogdan; Pucino, Rizzo, Signori (70′ Giacomelli), Vita (44′ Raicevic); Siega, Bellomo; Cernigoi. A disp.: Vigorito, Zaccardo, Renny, Orlando, Urso, Fabinho. All. Bisoli.

LATINA (3-4-1-2): Pinsoglio; Bruscagnin, Dellafiore, Garcia Tena; Nica, Mariga, Bandinelli, Di Matteo; Scaglia (93′ Brosco); Corvia (90′ Paponi), Acosty (79′ Rolando). A disp.: Tonti, Coppolaro, Nelson, D’Urso, Rocca, Amadio. All. Vivarini.

ARBITRO: Aureliano di Bologna.

MARCATORI: 50′ rig. Corvia (L)

NOTE: serata fredda, terreno in buone condizioni. Espulso Nica (L) gioco falloso. Ammoniti: Bruscagnin, Bandinelli, Mariga (L), Rizzo, Cernigoi (V) tutti per gioco scorretto. Recupero: pt 4′, st 4′.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *