Vicenzavicenzareport

Autorimessa e mercato ortofrutta sotto i ferri

Oltre alla sistemazione della collina del tempietto di Parco Querini, della quale diamo notizia in un’altra pagina del giornale, durante la seduta di questa mattina, la giunta comunale di Vicenza ha approvato altri importanti interventi. Il primo riguarda la messa in sicurezza dell’autorimessa comunale di via Frescobaldi, il secondo, invece, fa riferimento al risanamento della pensilina centrale del mercato ortofrutticolo.

Tornando alla prima opera prevista, è stato stabilito che nel 2017 verrà avviato il primo stralcio dei lavori di messa in sicurezza dell’autorimessa. Il progetto definitivo prevede il risanamento delle strutture in cemento armato, l’impermeabilizzazione della copertura, il ripristino delle uscite di sicurezza con nuove porte antincendio, l’installazione di un nuovo impianto antintrusione ad infrarosso e, infine, l’interazione dell’impianto di illuminazione degli uffici tramite nuove lampade a led. La spesa complessiva è di 180 mila euro e questi lavori si inseriscono in un progetto più ampio, del valore di 970 mila euro.

“Questi lavori, ha sottolineato l’assessore alla cura urbana, Cristina Balbi – consentirà di garantire un riparo sicuro ai mezzi comunali lì ricoverati, compresa l’attrezzatura della protezione civile. Inoltre l’impianto antifurto servirà per proteggere da possibili intrusioni e furti come già avvenuto in passato”.

Passando poi all’altro progetto approvato, al mercato ortofrutticolo verrà risanata la pensilina di copertura dell’area centrale, con una spesa di 300 mila euro. “La struttura risale al 1955 – ha precisato Balbi – e necessita di manutenzione. Con questo intervento si punta a risolvere problemi quali le infiltrazioni dalla copertura e lo stato di degrado dei pilastri di cemento armato. Inoltre verrà sistemato l’impianto elettrico e saranno sostituiti i corpi illuminanti e i serramenti. Si provvederà anche al miglioramento antisismico per una maggior sicurezza di operatori e cittadini”.

“Quello deliberato – ha aggiunto l’assessore alla semplificazione e innovazione, Filippo Zanetti – è l’investimento più elevato degli ultimi 30 anni per il mercato ortofrutticolo, che interesserà il cuore del mercato, la pensilina centrale. Si tratta infatti di un primo segnale importante e in futuro intendiamo procedere mettendo mano ai posteggi laterali. Le necessità di operatori e cittadini sono cambiate negli ultimi anni per questo è necessario sistemare l’esistente dandogli un’impronta differente e più funzionale. Vogliamo promuove le tipicità e aprire la struttura al quartiere. La pensilina centrale, infatti, si presta ad ospitare anche iniziative differenti”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button