domenica , 25 Luglio 2021

Razzismo, guai in vista per Joe Formaggio

Sarà finalmente fatta giustizia? Le ragioni dei più deboli trionferanno sull’arroganza e la prepotenza? Stavolta forse sì, quantomeno perché potrebbero essere in molti a volerlo. E a pagare dazio potrebbe essere proprio il sindaco di Albettone Joe Formaggio, che ha rilasciato una intervista, nei giorni scorsi, al programma La Zanzara, di Radio 24, che ha indignato quasi tutti. Si è detto orgoglioso di essere razzista, ha affermato che “negri e zingari hanno un quoziente intellettivo più basso”, ha usato parole offensive contro la religione islamica, e soprattutto ha usato parole, affermazioni e commenti che, in un periodo come questo, sarebbero a dir poco come benzina gettata sul fuoco che divampa nell’ambito di una emergenza nazionale. Per essere chiari, ha promesso barricate peggiori di quelle di Gorino se da Roma mandassero profughi ad Albettone, aggiungendo che, in questo caso, i profughi “rischierebbero la vita”.

Insomma, quanto basta perché la Digos, come riferisce anche il Giornale di Vicenza, lo segnalasse alla Procura della Repubblica ipotizzando che con quelle parole in radio sarebbe stata violata la legge Mancino, dato che le frasi di Formaggio inciterebbero all’odio razziale. Ma non è tutto, il sindaco di Albettone sarebbe stato denunciato dall’Associazione nazione Rom, per le sue frasi razziste, ed anche dal mondo politico giungono richieste affinché la giustizia gli chieda conto delle sue affermazioni.

Nei giorni scorsi era già intervenuta con decisione la Cgil berica, ed oggi anche il Partito Democratico di Vicenza ha diffuso una nota in cui critica il sindaco di Albettone e annuncia che “sta valutando l’idea di presentare un esposto alla Procura della Repubblica per denunciare questo atteggiamento insindacabilmente gravissimo e inammissibile da parte di un rappresentante dei cittadini e delle istituzioni”.

“Come Partito Democratico – si legge nella nota – siamo indignati dinnanzi alle parole del sindaco di Albettone Joe Formaggio, dichiarazioni vergognose che non fanno altro che creare confusione e facili populismi su un tema delicato come quello dell’accoglienza dei migranti, oltre ad arroventare un clima di odio e intolleranza che sta sempre più avvelenando la nostra società. Non possiamo più ammettere toni di intolleranza di questo genere da un amministratore della nostra provincia, recidivo nel rilasciare dichiarazioni che oramai hanno superato il limite del rispetto”.

Infine la deputata del Pd Daniela Sbrollini ha presentato una interrogazione parlamentare per chiedere al governo “di intervenire ed ammonire, ed eventualmente rimuovere, il sindaco Joe Formaggio, autore di frasi razziste e xenofobe che incitano all’odio. Come cittadina – continua la parlamentare democratica – sono indignata ed offesa per le parole del sindaco di Albettone e, come parlamentare, mi sento in dovere di intervenire per segnalare che questi comportamenti possono risultare pericolosi per la sicurezza pubblica. L’incitamento all’odio razziale è una minaccia seria, che può generare una tensione sociale ingiustificata. Chiunque fa parte delle istituzioni pubbliche, nazionali o locali, non può adottare argomentazioni simili”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità