Sport

Hockey inline, nuova sconfitta per Diavoli Vicenza

Quarta sconfitta consecutiva per l’Mc Control Diavoli Vicenza. Ieri sera, infatti, nella settima giornata del campionato italiano di serie A1 di hockey in line giocata tra le mura amiche del pattinodromo di viale Ferrarin, i biancorossi sono stati pesantemente sconfitti, per 0-10, dallo Sportleale Monleale, al termine di una gara che si è subito messa male e che i vicentini non sono più riusciti a recuperare.

Forse per timore o per un approccio troppo cauto e poco convinto, i Diavoli si sono trovati sotto di un gol dopo appena un minuto, 0-1, cosa che ha tagliato un po’ le gambe ad una squadra già in difficoltà. Coach Corso ha provato a chiamare un time out per cercare di dare una scossa ai suoi, ma la musica non è cambiata e Monleale, padrone della pista, è andato in rete al 6.15, all’ottavo minuto e poi al 9.35, addirittura in inferiorità, 0-4.

I Diavoli non sono stati in grado di reagire, nemmeno sfruttando le situazioni di power play. I vicentini sono infatti apparsi lenti, poco determinati, sempre in ritardo rispetto agli avversari che hanno colpito ancora, con Alutto e Perazzelli, 0-6. Uniche emozioni, per i Diavoli, un palo colpito da Rigoni e un tiro di Testa. A circa sette minuti dal termine del primo tempo, cambio di portiere in casa Vicenza con Biason al posto di Pesavento.

Nella seconda frazione di gioco Pagani allunga, 0-7. I vicentini che provano una timida reazione con la discesa di Bettello, fermato  però da Peruzzi. Cambio di portiere anche in casa Monleale con Favaro a sostituire Peruzzi e ancora due reti degli ospiti (con Frizzera e Crivellari) che sfruttano due situazione di power play, 0-9. I biancorossi potrebbero sfruttare un power play, ma non riescono a mantenere il possesso del disco e gli avversari vanno di nuovo in rete con Crivellari 0-10. I piemontesi calano un po’ il pressing e il ritmo e Vicenza ci prova con qualche tiro dalla distanza, ma senza impensierire più di tanto Favaro.

“E’ difficile commentare una partita così – ha raccontato a fine gara Daniele Vendraminetto, difensore dei biancorossi -. Sapevamo che loro erano forti, più veloci, più preparati e ordinati, ma il risultato è comunque inatteso. Noi abbiamo sbagliato tanto e da subito tutti quanti. Manca ancora molto il gioco di squadra, non siamo riusciti a fare due passaggi di fila, siamo apparsi disuniti e poco convinti”.

“Speriamo – ha continuato – che questo risultato non sia un passo indietro, ma solo una serata no e che non sia una botta troppo pesante a livello di morale. Non è facile da digerire una batosta del genere, ma bisogna prenderla come stimolo per migliorare, sapendo che c’è ancora molto da lavorare. Dobbiamo crescere e imparare a restare uniti anche nei momenti difficili”.

“Ora dobbiamo pensare alla prossima sfida, con Ferrara. Sarà una gara dura perché Ferrara non è una delle migliori piste e loro sono una buona squadra che sta facendo bene. Ferrara è una squadra degna di nota, stasera a Milano ha perso, ma per 5-3 e ha ottenuto finora dei buoni risultati. Noi comunque dobbiamo dare il massimo e mettercela tutta”.

Vicenza: Biason, Pesavento, Battisti, Vendraminetto, Tagliaro, Raccanelli A., Raccanelli M., Testa, De Lorenzi, Maran, Serembe, Pozzan, Bettello, Faccio, Pezzetta, Rigoni.

Monleale: Peruzzi, Favaro, Alutto, Faravelli, Crivellari, Romero M., Oddone M., Oddone R., Romero F., Perazzelli, Moro, Pagani, Di Fabio, Frizzera.

Reti.  Pt: 1.02 Moro (M), 6.15 Frizzera (M), 8.01 Perazzelli (M), 9.35 Moro (M), 13.23 Alutto (M), 16.08 Perazzelli (M). St: 25.38 Pagani (M), 30.16 Frizzera (M), 34.34 Crivellari (M), 40.30 Crivellari (M).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button