Breaking News
Filippo Pozzan, attaccante dei Diavoli Vicenza
Filippo Pozzan, attaccante dei Diavoli Vicenza

Hockey in line, Diavoli Vicenza travolti a Milano

Pesante sconfitta esterna per l’Mc Control Diavoli Vicenza nella quarta giornata del campionato italiano di serie A1 di hockey in line. Ieri sera, infatti, i biancorossi sono stati travolti, per 8-0 dai lombardi di Milano Quanta, freschi vincitori della Supercoppa e squadra favorita del torneo.

Troppo grande il divario fra le due formazioni, anche se gli ospiti, nonostante il timore reverenziale nei confronti degli avversari, non hanno mai mollato e hanno lottato fino alla fine. Per quanto riguarda l’andamento della gara giocata alle 19, i vicentini, a due linee nel primo tempo, arginano gli attacchi dei padroni di casa fino al nono minuto, quando Lettera sblocca il risultato, 1-0. Il raddoppio, di Comencini, arriva al sedicesimo, 2-0.  Poi, in appena un minuto, i milanesi vanno in rete altre due volte, con Ferrari e con Barsanti, 4-0. I Diavoli accusano il colpo e hanno un leggero cedimento che consente ai lombardi di avanzare ancora, con Rigoni, 5-0.

Nel secondo tempo i vicentini giocano a tre linee e cercano di limitare i colpi, ripartendo con qualche contropiede che però non riescono a concretizzare. Milano approfitta della superiorità numerica e va a segno con l’ex Lievore, 6-0. I padroni di casa gestiscono partita e trovano anche due goal di Banchero, uno dei quali in power play, 8-0.

“Non è andata malissimo – ha commentato a caldo Alessandro corso, allenatore dei Diavoli -, anche se il risultato è tutto per loro . Milano è una squadra fote, che fa girare bene il disco ed ha ottime individualità. I lombardi non hanno fatto tutti i gol con facilità, anche se sono stati padroni del campo. Per quanto ci riguarda, abbiamo tenuto fisicamente e abbiamo lottato fino alla fine. Abbiamo cercato anche di sfruttare qualche disco in contropiede, ma poi abbiamo sprecato nella conclusione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *