Alcuni dei rappresentanti dei comuni che hanno dato vita allo "Sportello energia"
Alcuni dei rappresentanti dei comuni che hanno dato vita allo "Sportello energia"

Dieci Comuni in rete con lo “Sportello energia”

Come ridurre i consumi energetici così da abbassare la bolletta e dare una mano all’ambiente? Quali sono i costi, i vantaggi e gli incentivi di tecnologie quali il fotovoltaico, il solare termico o le pompe di calore? A questi e ad altri quesiti si potrà avere una risposta risposta rivolgendosi allo Sportello energia per l’Altovicentino, un nuovo servizio in partenza il prossimo gennaio. Questa iniziativa, già sperimentata con successo dal Comune di Santorso, capofila del progetto, si è espansa ed oggi comprende dieci comuni: Arsiero, Breganze, Marano, Piovene, Santorso, Sarcedo, San Vito di Leguzzano, Thiene, Tonezza e Zugliano. Dieci enti che hanno fatto rete, si sono coordinati, ed hanno deciso di offrire ai cittadini una opportunità significativa nell’ottica del risparmio energetico. Si tratta di modo con il quale il Piano di azione per l’energia sostenibile (Paes) cerca di tradursi in azioni concrete.

“I comuni che hanno adottato il Paes – ha sottolineato l’assessore thienese all’ambiente, Andrea Zorzan – mettendo in campo le azioni che spettano all’ente, hanno fatto la loro parte, ma per poter arrivare ad una riduzione del 20% delle emissioni di anidride carbonica serve l’apporto dei cittadini. Lo Sportello energia è un passaggio concreto per fare in modo che anche i privati entrino a far parte di questo obiettivo”.

Lo sportello, attivo dal 12 gennaio, dalle 18.30 alle 20, sarà itinerante. il primo giovedì del mese, infatti, sarà aperto a Santorso, nella casa del custode di Villa Rossi, il secondo e il quarto troverà spazio all’Urban Center di Thiene, in piazzetta Rossi e, per finire, il terzo giovedì del mese sarà ospitato dalla biblioteca comunale di Breganze, in via Castelletto. Per informazioni e appuntamenti si può inviare una e-mail a sportelloenergiaaltovicentino@gmail.com.

“Sono contento – ha commentato il sindaco di Santorso, Franco Balzi, nel veder realizzato e valorizzato un percorso che è partito dal basso. L’iniziativa è nata, come detto, a Santorso circa un anno e mezzo ed ha visto il coinvolgimento di un gruppo di cittadini chiamato “Buona pratica”. Volontari che hanno dedicato il loro tempo alla promozione dei consumi sostenibili, a rendere fruibili a tutti i temi del risparmio energetico, per la lotta ai cambiamenti climatici. La capacità di mettersi assieme e di collaborare, di accompagnare e sostenere questo tipo di esperienze, è il futuro delle nostre amministrazioni”.

“Lo sportello energia – ha precisato Piero Decandia, vicepresidente regionale di Legambiente – è un luogo fisico dove i cittadini potranno rivolgersi per chiedere informazioni e consulenze necessarie per la riqualificazione e l’innovazione della propria abitazione. Oltre a questo servizio di consulenza, verrà avviato anche un Gruppo di acquisto solare, Gas, che riunirà le persone interessate all’installazione di impianti fotovoltaici, pompe di calore, solare termico e climatizzatore ad alta efficienza. L’aggregazione delle domande consentirà l’accesso alle tecnologie più efficienti a prezzi convenienti e con maggiori garanzie rispetto a quelle presenti di solito nel mercato”.

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità