Breaking News

Cultura d’impresa, torna a Vicenza il Pmi Day

Anche a Vicenza è tempo di Pmi Day. E’ tutto pronto infatti per la settima edizione della giornata di orientamento scolastico, che avverrà attraverso le visite degli studenti nelle aziende. Una giornata che la Piccola industria di Confindustria promuove a livello nazionale e che anche Confindustria Vicenza, con il proprio Comitato piccola impresa, organizza come ogni anno sul territorio vicentino. La giornata sarà quella di venerdì 11 novembre, quando ben 24 aziende, in tutta la provincia, apriranno le porte a quasi 1200 studenti delle scuole medie inferiori e superiori e ai loro insegnanti.

Le aziende sono: Acciaierie Beltrame (Vicenza), Baxi (Bassano del Grappa), Campagnolo (Vicenza), Centro servizi auto Rasotto (Vicenza), Cielo e terra (Montorso), Clinica dentale (Torri di Quartesolo), Esmach (Grisignano di Zocco), Fbe (Castelgomberto), Fabbrica pinze Schio (Santorso), Fiam (Vicenza), Ftg Safety Shoes (Lonigo), Grafiche Tassotti (Bassano del Grappa), Inglesina baby (Altavilla Vicentina), International Weld (Caldogno), Italbras (Vicenza), Le.Go (Vicenza), Margraf (Chiampo), New Box (Camisano Vicentino), Ompar (Arcugnano), Rino Mastrotto Group (Arzignano), Rowan elettronica (Caldogno), Siggi Group (S.Vito di Leguzzano), Torneria Pms (Montecchio Maggiore), Zoppelletto (Torri di Quartesolo).

“L’obiettivo con cui il Pmi Day è nato sette anni fa e che continua a porsi con successo a ogni edizione – spiega Mirko Bragagnolo, presidente del Comitato piccola impresa di Confindustria Vicenza, – è quello di portare i ragazzi delle scuole dentro le aziende per far loro conoscere da vicino l’attività delle imprese del proprio territorio. E’ importante che i giovani entrino a contatto fin dagli anni della scuola con l’ambiente di lavoro delle aziende di oggi, che si rendano conto dal di dentro di come le imprese sono organizzate e quanto contribuiscano a determinare la crescita del Paese. Portare i giovani nelle fabbriche è un modo concreto per promuovere la diffusione della cultura d’impresa e per avvicinare sempre di più scuola e lavoro”.

“La nostra iniziativa – ha aggiunto il presidente di Piccola industria Confindustria, Alberto Baban, – parla ai giovani, che rappresentano il capitale più prezioso. Vogliamo che il Pmi Day sia per i ragazzi l’occasione di vedere le imprese da una prospettiva più ampia, per conoscere cosa facciamo in azienda, ma anche il nostro impegno per la promozione della cultura imprenditoriale e per la crescita del Paese. La Giornata delle Pmi ha creato negli anni un link concreto tra imprese e mondo della scuola che oggi, oltre che con l’obbligatorietà dell’alternanza scuola-lavoro è un presupposto fondamentale per condividere efficaci progetti comuni come il Lean Management, la legalità e la tutela del Made in Italy”.

Il Pmi Day rappresenta l’evento nazionale del progetto “Industriamoci”, che raccoglie le attività dedicate alla cultura d’impresa e rivolte in particolare alle nuove generazioni, organizzate nel corso del 2016 a livello nazionale e sul territorio dai Comitati piccola industria delle associazioni. La settima Giornata nazionale delle Pmi si svolge nell’ambito della quindicesima Settimana della cultura d’impresa, organizzata da Confindustria, ed è inserita nella Settimana europea delle Pmi promossa dalla Commissione europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *