Cassonetti dei rifiuti, come quello danneggiato ad Halloween. Immagine di repertorio
Cassonetti dei rifiuti, come quello danneggiato ad Halloween. Immagine di repertorio

Cassonetto in fiamme ad Halloween, arrivano le scuse

Da qualche tempo anche in Italia, ha preso piede l’usanza di festeggiare Halloween e il territorio vicentino non fa eccezione. Purtroppo però oltre a gruppetti di bambini che bussavano alla porta delle case nella speranza di rimediare qualche dolcetto, quest’anno durante la serata del 31 ottobre si sono registrati anche diversi episodi di danneggiamento.

A Thiene, ad esempio, ignoti hanno gettato dei petardi dentro un cassonetto dei rifiuti che si trova in via Damiano Chiesa. Il materiale presente all’interno del contenitore ha preso fuoco. Nonostante il tempestivo intervento dei vigili del fuoco, il cassonetto è stato danneggiato ed è già stato sostituito. La nota positiva della faccenda è che, in questi giorni, sono arrivate le scuse dei ragazzi, che si sono resi conto che, con il loro gesto erano andato davvero troppo oltre.

“Il gruppetto – sottolinea una nota dell’amministrazione comunale thienese – ha agito con negligenza e superficialità, ma senza volontà di fare un atto di teppismo. Una volta resisi conto del danno provocato, i ragazzi ne hanno parlato con i genitori, assumendosene le conseguenze. I genitori, a loro volta, dopo avere redarguito e strigliato i ragazzi, hanno contattato il sindaco, Gianni Casarotto, per provvedere al risarcimento del danno”.

“Il dialogo tra genitori e figli ha fatto vincere il senso civico ed il rispetto del bene comune, dimostrando così che c’’è ancora la capacità di riconoscere i propri errori e di prendersi carico delle proprie responsabilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità