Breaking News

Brendola, nuovo accesso alla Cittadella sportiva

Sono stati conclusi, a Brendola, i lavori per il nuovo accesso alla cittadella sportiva, con la realizzazione di un nuovo raccordo viabilistico che è già percorribile. Si sta concludendo così il terzo stralcio dell’ampio progetto con cui si vuole rendere più funzionale e fruibile l’area che, concentrando tutti gli impianti e le strutture comunali, oltre agli istituti scolastici, rappresenta il cuore pulsante del paese. La nuova strada va a capovolgere il punto di accesso al polo da parte delle auto, traslandolo sulla provinciale 12, nota anche come strada delle Asse.

L’operazione consente di raggiungere un duplice obiettivo: da un lato sgravare via Rossini dal traffico che fino a oggi ha congestionato l’area delle scuole nelle ore di punta, offrendo un via d’entrata più funzionale sia agli istituti che agli impianti, dall’altro proseguire con l’idea di creare un filo diretto più sicuro tra la cittadella e il centro, costituendo un’area ad esclusivo uso pedonale nel tratto tra le scuole “Boscardin” e “Galilei”. Quest’ultimo progetto sarà avviato a breve, non appena definita la realizzazione di nuovi spazi di sosta per le auto vicino al bocciodromo. Fino a quel momento l’area degli istituti continuerà ad essere pedonale al mattino nell’orario di ingresso degli studenti, mediante le chiusure temporanee al traffico.

La nuova connessione renderà l’area più sicura, soprattutto per i pedoni e le biciclette, alleggerendo al tempo stesso il carico di traffico. I cantieri hanno portato alla realizzazione di un tratto di strada complanare che, innestandosi a partire dalla provinciale 12, corre a raso in parallelo alla pista ciclabile nell’area compresa tra pista e campo da calcio. Il raccordo è lungo 160 metri e largo 7,5, e ha richiesto un leggero allargamento della stessa provinciale per realizzare le corsie di accelerazione e immissione. Il costo complessivo del terzo stralcio è stato di 600 mila euro, finanziati interamente dal Comune. Di questa somma, circa 350 mila euro sono andati a copertura delle opere stradali, mentre il rimanente serve per l’adeguamento della pubblica illuminazione e le spese accessorie.

“Il terzo stralcio non è ancora terminato completamente – ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici Barbara Tamiozzo – ma abbiamo preferito aprire già oggi l’accesso per permettere da subito un alleggerimento de traffico automobilistico nel centro di Brendola. Per terminare il progetto manca ancora una parte fondamentale: la piantumazione dei nuovi alberi previsti al posto di quelli che purtroppo sono stati sacrificati. Entro la primavera anche questo passaggio sarà completato. Il progetto comunque non si ferma qui ma guarda già avanti, anticipando i segnali di una mobilità che continuerà a cambiare anche negli anni a venire”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *