Breaking News

Bassano, lesioni e minacce alla ex. Arrestato

Alla fine di ottobre, era stato arrestato con l’accusa di sequestro di persona e di lesioni personali dolose nei confronti di Manuela Bianchin che, in quel momento, risultava essere la sua compagna. Ieri, alla vigilia della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Marco Moro, un uomo di 42 anni disoccupato, è stato arrestato di nuovo, ancora con l’accusa di lesioni personali, ora con l’aggiunta di minacce aggravate, minacce di morte, capi di accusa ai quali si somma quello di evasione dagli arresti domiciliari.

Marco Moro
Marco Moro

Questi i fatti: poco dopo un controllo dei carabinieri, verso le 22 di ieri sera, Moro è evaso dai domiciliari e, armato di bastone, avrebbe raggiunto la sua ex compagna in via Cereria, all’interno di un magazzino abbandonato dove ella si trovava con l’attuale compagno. Moro avrebbe prima aggredito l’uomo con il bastone, procurandogli lesioni lievi ad una mano, e poi, prima di allontanarsi, in preda ad uno stato confusionale, avrebbe minacciato di morte la donna.

Non appena Moro si è allontanato, gli aggrediti hanno contattato il 112. Dopo aver accertato l’assenza da casa dell’uomo, i carabinieri di Bassano, supportati dagli uomini della stazione di Lusiana, si sono appostati in attesa del suo ritorno, avvenuto all’incirca alle 23. I militari hanno così arrestato il 42enne, per il quale stavolta si sono aperte le porte del carcere di Vicenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *