sabato , 16 Ottobre 2021
L'ala biancorossa Eugenia Caldaro a colloquio con Coach Aldo Corno
L'ala biancorossa Eugenia Caldaro a colloquio con Coach Aldo Corno

Basket, la VelcoFin Vicenza ospita Pordenone

Dopo la bella vittoria di giovedì a Ferrara, nell’anticipo della settima giornata, domani, nel sesto turno di andata, la VelcoFin Vicenza tornerà di nuovo in campo. Avversarie delle biancorosse nella partita in programma alle 18, al PalaGoldoni, saranno le blu arancio del Sistema Rosa Pordenone, fanalino di coda del girone B del campionato italiano di basket femminile, serie A2.

Le padrone di casa, terze in classifica con 8 punti al loro attivo, sono una squadra costituita da un mix di esperienza e di gioventù, che non fa mistero di sentirsi in piena corsa per un posto nella massima serie. Le friulane, invece, sono un laboratorio di giovani talenti, che insegue gli obiettivi di una crescita fisica e tecnica, rispettando le linee guida del “progetto Reyer”, un progetto rivolto ai giovani con l’obiettivo di creare un grande movimento sportivo.

Il Sistema Rosa può contare su un ricco reparto di esterne (Elisa Pinzan, Federica Destro, Giulia Zecchin e Anna Togliani) e sulle lunghe Elena Castello, Lorela Cubaj (anche se la sua presenza nel match di domani è ancora incerta) e Sara Madera, talento azzurro forte fisicamente e dotata di grande qualità nel passare la palla. Non va poi dimenticata l’ala-centro lettone Aleksa Gulbe, considerata uno dei prospetti più interessanti del panorama continentale.

Per quanto riguarda, invece, la VelcoFin, rinfrancata dalla sofferta vittoria in casa della Pff Group, Vicenza punta ad arrivare alla pausa per le qualificazioni europee con un bottino di cinque vittorie e poi a completare il recupero tecnico e agonistico di alcune giocatrici (Diodati, Madonna e Nicolodi), ancora alla ricerca di continuità, e ad inserire a pieno titolo le più giovani (Caldaro e Pizzolato). Dopo la gara di domani, per le biancorosse il campionato riprenderà il 26 novembre, con la trasferta padovana in casa del Fanola San Martino di Lupari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità