lunedì , 26 Luglio 2021

Banche, plauso dal Pd. “Si pensi anche ai dipendenti”

“Siamo soddisfatti che sia stato rispettato l’impegno di non lasciare da soli i risparmiatori messi in ginocchio dal crac delle Popolari, accogliendo il nostro emendamento che prevede l’adeguamento attraverso un’autocertificazione, dell’Isee, in modo da poter accedere con maggior facilità ai servizi socio sanitari”. Questo il commento di Stefano Fracasso, Consigliere regionale del Partito Democratico e correlatore del Pdl n. 189, che è andato a modificare l’articolo 11 della legge regionale numero 7 del 23 febbraio 2016 per quanto riguarda gli interventi per l’assistenza legale destinati ai cittadini veneti danneggiati dalle banche operanti nel territorio della Regione del Veneto.

“Un primo obiettivo – spiega Fracasso, vicepresidente della Prima commissione – è stato raggiunto e dobbiamo far sì che gli effetti negativi della completa svalutazione dei titoli siano parzialmente compensati. Bene l’aumento di 500mila euro del fondo per l’assistenza legale tramite le associazioni e i comitati dei consumatori, ma c’è ancora molto da fare”.

“Oltre ai risparmiatori – continua Fracasso – non possiamo sottovalutare la questione che riguarda i dipendenti. Abbiamo letto che Veneto Banca e Popolare di Vicenza stanno preparando dei piani industriali con una notevole riduzione dei dipendenti, tra le ottocento e le mille persone: si rischia dunque una vera e propria emergenza occupazionale. Dopo il bilancio dobbiamo assolutamente ascoltare in Prima commissione le organizzazioni sindacali dei dipendenti, perché ci arrivano richieste di attenzione che sono allarmanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità