Breaking News

Accordo Recoaro, soddisfatta la Regione Veneto

“Un buon accordo, che va nella direzione di rispettare la realtà storica e aziendale di Recoaro e salvaguarda l’occupazione”. L’assessore al lavoro della Regione Veneto Elena Donazzan commenta positivamente l’intesa sottoscritta ieri tra il gruppo Sanpellegrino e le rappresentanze sindacali, accordo che è preliminare alla vendita dello stabilimento di Recoaro alla Spumador Refresco. “Nell’accordo vi è una risposta positiva alle richieste di rispetto del territorio e dell’alta professionalità lavorativa che la gente di Recoaro esprime. Acqua Recoaro, Gingerino Recoaro e Acqua Brillante rappresentano la qualità, la competenza e il successo di un paese, il cui nome si indentifica con marchi universalmente conosciuti e apprezzati”.

Elena Donazzan
Elena Donazzan

Il verbale sottoscritto da Sanpellegrino Spa e dai sindacati ieri, presso la sede di Assolombarda, mira a mantenere la produzione di Gingerino e Acqua Brillante a Recoaro e a conservare tutti i posti di lavoro in essere, alle medesime condizioni contrattuali.

I punti qualificanti dell’accordo – fa sintesi l’assessore veneto – sono: 1) l’affidamento in esclusiva a Refresco della produzione di Gingerino e Acqua Brillante nel sito di Recoaro; 2) Sanpellegrino proporrà il rinnovo per ulteriori 5 anni al termine del periodo di affidamento della produzione di Gingerino e Acqua Brillante a Refresco; 3) Sanpellegrino concederà il diritto di prelazione dei marchi Gingerino e Acqua Brillante al Gruppo Refresco in caso di futura cessione dei marchi; 4) Sanpellegrino presenterà annualmente alle organizzazioni sindacali i piani commerciali predisposti a supporto dei marchi Gingerino e Acqua Brillante.

Si confermano in questo modo – sottolinea Elena Donazzan – i capisaldi della trattativa che ha visto la Regione, il Comune di Recoaro e i rappresentanti dei lavoratori e del territorio uniti e impegnati ad ogni livello nella difesa dell’identità locale, delle sue risorse e del valore aggiunto di queste produzioni, che dal territorio traggono origine e nome”.

“Oltre alle istituzioni locali e alle parti sociali, ringrazio l’unità gestione vertenze del Ministero dello sviluppo economico, per la collaborazione e il supporto che garantisce alla Regione del Veneto nella tutela e valorizzazione del sistema produttivo regionale, e auspico che i lavoratori accolgano positivamente l’accordo raggiunto tra le parti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *