Breaking News

Bassano, un tribunale delle imprese della Pedemontana?

E’ arrivato fino a Roma, per la precisione in Senato, il Tribunale delle imprese della Pedemontana. Qualche giorno fa, nove senatori veneti, vale a dire le prime firmatarie Laura Puppato e Rosanna Filippin ed i sottoscrittori, Giorgio Santini (del Pd), Franco Conte e Mario Dalla Tor (Area popolare – NCD), Patrizia Bisinella, Emanuela Numerato e Raffaela Bellot (Fare!) e di Paola De Pin (Grandi autonomie e libertà, Gal), hanno infatti presentato una mozione trasversale per chiedere al governo di istituirlo a Bassano del Grappa. Una mozione che questa mattina, è stata presentata dalla promotrici nella sala conisiliare di Asolo, in provincia di Treviso. All’incontro erano presenti anche il vicesindaco di Asolo, il sindaco di Bassano del Grappa, i Presidenti di Confartigianato Bassano del Grappa e Asolo Montebelluna e il Presidente di Cna Treviso.

“Il decreto legge 155/2012 – si legge nella mozione – ha soppresso l’unico tribunale non provinciale veneto, quello di Bassano del Grappa. Una cosa che ha contribuito ad aggravare la situazione dei tribunali più vicini, creando una situazione vicina al collasso per quelli di Vicenza, Padova e Treviso, peraltro tutti e tre con bacini di utenza superiori al doppio rispetto all’ideale, previsto dalla Commissione Vietti. Queste strutture giudiziarie hanno così dovuto assorbire l’intera mole dell’amministrazione e del contenzioso della Pedemontana veneta, territorio che si estende sulle tre province e con una delle concentrazioni aziendali tra le  più alte d’Europa”.

Da qui, per le specificità economiche del territorio pedemontano, parte la richiesta di una sezione distaccata del Tribunale di Venezia per le imprese, che possa alleggerire il carico del capoluogo veneto dando risposte più veloci a imprenditori e investitori interessati all’Italia e al Veneto.

“La Pedemontana è un’area vasta altamente integrata, che ha retto meglio di altre zone alla crisi del 2008, ma che necessita di un sistema giudiziario all’altezza di un’industria moderna ed efficiente, che deve confrontarsi con la concorrenza globale, mentre oggi i tempi del Tribunale di Vicenza sono superiori ai 7 anni, con centinaia di procedimenti che cadono in prescrizione”.

“A Brescia è già stata istituita una sezione del Tribunale d’impresa, che è la seconda in Lombardia dopo Milano. Il Veneto ha invece uno dei rapporti magistrati-cittadini più deficitari d’Italia, quindi ci sono tutti i presupposti per creare una sezione a Bassano del Grappa. Un tribunale già pronto, che non comporterebbe spese, e anzi farebbe da volano per l’economia locale. Il Tribunale a Bassano, quindi, non è una rivendicazione territoriale, ma una vera e propria necessità che chiede quella legittima risposta non rinviabile ” è la conclusione della mozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *