Breaking News

Zaia: “Giù le tasse o niente ripresa economica”

“Checché ne dica questo governo, affannosamente alle prese con la legge di stabilità, non può esistere alcuna ripresa economica in presenza di una pressione fiscale del 49%”. Lo ha detto il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commentando il dato diffuso oggi dall’ufficio studi della Cgia di Mestre sulla pressione fiscale reale che, nel 2016, sfiora in Italia addirittura il 50%.

Luca Zaia
Luca Zaia

“È inutile drogare l’economia – ha aggiunto il presidente della Regione – se il dato concreto è quello di una tassazione che inevitabilmente disincentiva gli investimenti, toglie ai giovani la voglia di intraprendere, blocca le società estere nella possibilità di scegliere il nostro Paese come luogo dove  creare lavoro e produzione. A questo si devono aggiungere i nefasti effetti di una burocrazia che rende sempre tutto più complicato e quelli di una giustizia che non restituisce giustizia nei contenziosi”.

“La ricetta per il rilancio dell’economia è una sola – ha poi concluso Zaia –: abbassare questa abnorme pressione fiscale e recuperare risorse tagliando tutti gli sprechi delle amministrazioni pubbliche, magari assumendo il modello Veneto per ritrovarsi subito 30 miliardi di euro disponibili. Ma è più facile continuare a vessare cittadini e imprese invece di aggredire i grandi bacini elettorali dell’eterno spreco italiano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *