Vicenza e provincia in breve

Vicenza e provincia in breve

Vicenza, Contra’ Apolloni esce dalla ztl –

Dopo l’uscita ufficiale dalla zona a traffico limitato, ztl, contra’ Apolloni e contra’ Canove, a Vicenza sono di nuovo percorribili da tutti i veicoli e il parcheggio Canove si può quindi raggiungere non solo da Largo Goethe, ma anche da contra’ Pusterla. “In seguito al ritorno a senso unico di Levà degli Angeli – ha spiegato l’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana, Antonio Dalla Pozza – da ieri mattina contra’ Apolloni è uscita dalla zona a traffico limitato. È stata spenta la telecamera, tolta la cartellonistica e sono stati invertiti alcuni sensi marcia nella zona”. Nello specifico contra’ Motton Pusterla in direzione contra’ delle Canove, contra’ Zanella in direzione contra’ Apolloni e il tratto di piazzetta Santo Stefano compreso fra stradella Santo Stefano e contra’ Zanella in direzione di quest’ultima. L’ingresso di stradella Santo Stefano diventando così il nuovo varco elettronico della zona a traffico limitato.

Zugliano, “La perla del Brenta” chiude la rassegna Autori in Villa

Ultimo appuntamento, venerdì, con “Autori in villa. Scrittori in Villa Giusti”, una rassegna promossa dal Comune, dall’assessorato alla cultura e dalla biblioteca civica. Il 14 ottobre, alle 20.45, la quattrocentesca Villa Giusti Suman, in via Villa, ospiterà la presentazione del romanzo “La perla del Brenta. La leggenda di Sofia e del Campione”, di Loris Giuriatti. “Una giornalista rampante in cerca di un nuovo scoop editoriale e di un ricco tesoro nascosto – spiega una nota introduttiva dell’incontro -, ripercorre indietro nel tempo le vicende di un uomo che, in bicicletta, ha attraversato due guerre, proprio in virtù di quel tesoro e la bici si rivela coprotagonista di un viaggio lungo una vita”. Gli intermezzi musicali della serata saranno affidati a Guido Foddis.

A Creazzo si monitora la qualità dell’aria

E’ iniziata oggi, nel Comune di Creazzo, la seconda campagna di monitoraggio della qualità dell’aria del 2016. I tecnici del dipartimento provinciale di Vicenza hanno infatti posizionato una centralina mobile in via Leonardo da Vinci e, per circa sei settimane saranno monitorati i parametri dei principali inquinanti quali le polveri sottili (Pm10), gli idrocarburi policiclici aromatici, tra i quali il Benzo(a)Pirene, gli ossidi di azoto, l’anidride solforosa, il monossido di carbonio l’ozono e metalli.

Marostica cerca volontari per il Piedibus

Grande adesioni, da parte degli studenti, al servizio Piedibus a Marostica, un autobus umano, formato da un gruppo di bambini passeggeri e da adulti, che accompagnano e controllano. Sono pochi però i volontari che hanno dato la loro disponibilità per il servizio e in questi giorni l’amministrazione comunale ha lanciato un appello alle persone anziane, ma non solo, e ad alcune associazioni affinché possano mettere a disposizione della comunità scolastica un’ora del loro tempo per effettuare il servizio. “Il Piedibus – ha spiegato il sindaco, Marica Dalla Valle è un modo salutare ed ecologico di raggiungere la scuola che, fra l’altro, solleva le famiglie dall’impegno e dai costi del trasporto e aiuta tutti ad iniziare la giornata con un po’ di movimento ed allegria. Siamo fiduciosi sul contributo dei cittadini, assicurando che sarà una esperienza gratificante per tutti”.

Coldiretti, caciotte solidali a sostegno dei terremotati

Nuova iniziativa di Coldiretti Vicenza, per aiutare gli agricoltori e gli allevatori dei territori colpiti dal devastante sisma del Centro Italia. Nella rete vicentina dei mercati di Campagna Amica (Vicenza Foro Boario, via Prati e piazza delle Erbe, Bassano, Creazzo, Grisignano di Zocco, Malo, Marostica, Montegalda, Montecchio Maggiore, Schio e Thiene) e nelle sedi Coldiretti saranno infatti disponibili le caciotte solidali. Con una donazione di 10 euro, importo che sarà devoluto per intero agli allevatori delle aree colpite dal terremoto, sarà possibile acquistare una caciotta e compiere un gesto solidarietà, nei confronti di una popolazione che in pochi istanti ha visto sfumare tutti i sacrifici di una vita e, in molti casi, persino i progetti per il futuro.

Santorso, visite didattiche in inglese al parco Rossi

Al parco Rossi di Santorso si parla inglese. Dal mese di ottobre, infatti, le scuole che lo desiderano possono prenotare una visita didattica al parco storico e chiedere di svolgere l’intera attività in lingua inglese. La proposta si inserisce nel più ampio programma didattico proposto dal Comune e, in questo caso, mira a proporre alle classi in visita un’attività di rafforzamento linguistico che si unisce alle tematiche botaniche, artistiche e architettoniche previste dal percorso multimediale. La guida accoglierà e accompagnerà gli studenti parlando in inglese, così come i contenuti multimediali saranno usufruibili in lingua. Maggiori informazioni si possono reperire nel sito www.parcorossi.it nella sezione visita didattica, dove sono disponibili anche alcuni esempi dei contenuti multimediali proposti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *