Cronaca

Soccorritore del 118 ferito durante un intervento

Una drammatica fatalità ha fatto rischiare oggi, a  Vicenza, che un intervento di soccorso del Suem 118, prestato per evitare una tragedia, si trasformasse a sua volta in una seconda tragedia. E’ successo verso l’ora di pranzo, nella zona di Monte Berico, poco dopo le 13, quando il personale sanitario del pronto intervento ha ricevuto una chiamata per un uomo che non dava segni di vita, e che giaceva riverso a terra lungo un sentiero in un’area boschiva, nella Valletta del Silenzio.

A dare l’allarme erano state alcune persone che passeggiavano nella zona. Sono subito accorsi, come sempre, gli uomini del Suem 118, i vigili del fuoco di Vicenza e la polizia. L’uomo che doveva essere soccorso, e che probabilmente aveva tentato il suicidio ingerendo dei farmaci, un americano 50enne, è stato stabilizzato e portato in ospedale.

Durante le operazioni però uno dei soccorritori è scivolato ed è caduto con violenza lungo un sentiero impervio e scosceso procurandosi traumi molto gravi. E’ stata così necessaria una seconda azione di soccorso per il soccorritore infortunato, che ha purtroppo riportato un forte trauma lombo sacrale. Entrambi i ferirti sono stati ricoverati al San Bortolo, in condizioni piuttosto serie ma non in pericolo di vita.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button