Fara, ecco il dibattito sul referendum “Italia al bivio”

L’associazione Fuori Onda torna a parlare di referendum costituzionale. Visto il successo del dibattito pubblico dal titolo “Italia al bivio: il tuo voto la nostra Costituzione” proposto a Thiene lo scorso 30 settembre, in un Teatro Comunale che ha fatto registrare il tutto esaurito, si è infatti deciso di replicare l’evento, questa volta a Fara Vicentino. La serata, ad ingresso libero, che inizierà alle 20.30 di venerdì 28 ottobre, è in programma nella sala “La Chapelle sur Loire” di piazza Arnaldi.

Il 4 dicembre si terrà il referendum con il quale gli italiani si esprimeranno sulla riforma costituzionale Renzi-Boschi e sono molti, anche nella nostra provincia, gli appuntamenti organizzati dai promotori dei movimenti per il “sì” o per il “no” al referendum, che intendono così spiegare le loro ragioni e i cambiamenti che questa legge costituzionale vuole introdurre.

Proprio con lo scopo offrire ai cittadini gli strumenti per arrivare alle urne aggiornati e preparati, con “Italia al bivio” l’associazione apartitica Fuori Onda, vuole offrire un’occasione di informazione complessiva, che sia quanto più possibile neutra. Per questo, nel corso della serata di venerdì verranno illustrate sia le ragioni del sì sia quelle del no. A sostenere le prime ci penserà Giovanni Cunico, assessore alla semplificazione e innovazione, attività economiche, europrogettazione del Comune di Bassano del Grappa, mentre le seconde verranno illustrate da Luigi Poletto, vicepresidente dell’Associazione nazionale partigiani d’Italia, Anpi, della provincia di Vicenza.

“L’evento di venerdì – spiegano in una nota i ragazzi di Fuori Onda, che condurranno e modereranno il dibattito – è la continuazione di un percorso che stiamo portando avanti per informare i giovani, ma non solo, sul tema del referendum costituzionale. In quest’ottica l’associazione sta tenendo alcuni incontri negli istituti superiori dell’alto Vicentino per esporre agli studenti dell’ultimo anno i contenuti della riforma”.

In questi due anni di attività Fuori Onda ha trattato diversi temi, come l’immigrazione, la situazione delle carceri italiane e i diritti civili. Da maggio, poi, i ragazzi hanno iniziato ad attivarsi in vista del referendum e, oltre ai dibattito pubblico “Italia al bivio” (cliccando qui si può vedere il video di presentazione), hanno realizzato alcuni brevi filmati, che affrontano proprio temi legati alla riforma. Si tratta di “Pillole di Costituzione”, consultabili a questa pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità