Sport

Basket, il Famila Schio travolge La Spezia

Ancora una vittoria per il Famila Wuber Schio, che davanti al suo pubblico, per la prima gara casalinga, ha offerto una prestazione brillante e convincente. Nella terza giornata di andata del massimo campionato di basket femminile, giocata alle 18 al PalaRomare, le scledensi hanno infatti strapazzato, 97-54 è il risultato finale, le bianconere della Carispezia La Spezia, formazione neo promossa in A1.

Per quanto riguarda la cronaca dell’incontro, dopo le prime fasi, caratterizzate da un equilibrio nel punteggio (6-6, 10-10), Schio cerca di scrollarsi di dosso le bianconere, ma La Spezia resiste grazie alle giocate di Hrynko. Sul 14-13, arriva il primo break scledense, che porta la firma di Zandalasini e Martinez, 19-13. Le liguri si tengono a contatto, 21-18, ma con due triple, di Gatti e di Macchi, le arancioni allungano, 27-18.

Macchi è la protagonista della seconda frazione. In questi dieci minuti, infatti, confeziona assist, recupera palle e rimbalzi, oltre ad andare a referto con 4/4 da due. Le ragazze di coach Corsolini, in realtà non iniziano male il quarto, anzi, riducono lo svantaggio a soli 6 punti, 30-24, poi però non combina più nulla, o quasi. Le scledensi infatti, cominiano a bombardare il canestro, piazzando un break di 26-5, che disorienta e stordisce le ospiti, 56-29.

Dopo la pausa lunga La Spezia rientra in campo con un altro piglio: è più determinata e concentrata e, guardando solo il parziale dei punti realizzati in questo tempo (15-12) si nota come sia riuscita a tenere testa alle padrone di casa. In apertura Schio allunga con Zandalasini e Masciadri, 61-29. De Pretto, Hrynko e Premasunac provano a limitare i danni, ma il divario tra le formazioni in campo è già marcato e alla terza sirena, le arancioni conducono per 71-41.

Le scledensi hanno oramai messo in cassaforte la partita, ma continuano a giocare e a difendere forte, concedono poco alle ospiti. Tante le rotazioni di coach Mendez, così da distribuire i minuti di gioco tra tutte le atlete a sua disposizione (nella rotazione delle straniere, tra l’altro, Yacoubou è rimasta a riposo). Schio macina canestri e il vantaggio supera presto le 40 lunghezze, 94-49. Bocchetti appoggia al tabellone il -43, 94-51, ma tre liberi di Macchi valgono il massimo vantaggio arancione, 97-51. L’ultima parola è della bianconera De Pretto, che colpisce da tre, per il definitivo 97-54.

Schio: Martinez 6, Bestagno 12, Gatti 7, Miyem 12, Tagliamento ne, Anderson 11, Masciadri 6, Zandalasini 10, Sottana 7, Ress 2, Macchi 24.

La Spezia: Bocchetti 9, Nori, Aldrighetti, Corradino, Premasunac 19, De Pretto 10, Hrynko 14, Pappalardo, Linguaglossa 2, Carrara

Ecco gli altri risultati:

  • Venezia – Ragusa 68-47
  • Broni – Battipaglia 65-58
  • Umbertide – Vigarano 78-63
  • Napoli – Lucca (recupero della seconda giornata), 69-68
  • Lucca – Torino 69-55 (giocata il 19/10)
  • San Martino di Lupari – Napoli 73-63 (giocata il 19/10)

Ilaria Martini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button