Breaking News
Endy Miyem
Endy Miyem, per lei 6 punti nell'esordio con la maglia del Famila Schio

Basket, Famila Schio senza problemi con Battipaglia

Buona la prima per il Famila Wuber Schio, che nella partita giocata alle 16.30 al PalaTagliate di Lucca, sede unica dell’Opening day di serie A1, ha superato le arancioblue della Treofan Battipaglia, Pb63 Lady, con il risultato di 66-43. Nel primo turno di questo 86esimo campionato di basket femminile, giocato al PalaTagliate, la prestazione delle scledensi è stata un crescendo. Se, infatti, nella prima parte della gara il divario tra le due compagini non è stato così marcato, nella ripresa, complice anche la difficoltà delle campane ad attaccare in maniera efficace la difesa arancione, non c’è più stata storia.

Per quanto riguarda la cronaca dell’incontro, Zandalasini e Sottana firmano il 4-0 iniziale, un vantaggio presto annientato da Orazzo e da Noblet, che portano avanti Battipaglia, 4-5. Le arancioni mettono la freccia e staccano le avversarie, 12-5. Quando mancano circa quattro minuti alla prima sirena, coach Mendez schiera Miyem, che fa così il suo esordio con la maglia del Famila. Suoi i punti del 14-8. Poi un arresto e tiro di Macchi e un personale di Gatti concludono il parziale sul 17-8.

Le arancioni tentano di scavare il solco, ma nonostante la pessima giornata nel tiro da due delle salernitane (0/7 fino ad ora), le Lady, con un po’ di sfrontatezza, forse dettata anche dalla giovane età, non esitano a provare il tiro da tre quando la difesa concede loro lo spazio sufficiente. Un atteggiamento che le premia, dato che proprio grazie alle conclusioni pensanti riescono a tenersi a contatto con le avversarie. Dopo essere scivolate anche a -14, 26-12, infatti, recuperano e vanno negli spogliatoi con un ritardo di nove lunghezze, 35-26.

Senza storia, invece, il duello nella ripresa. Le scledensi infatti fa avanzare il tabellone fino al +20, 46-26. Il digiuno delle Lady viene interrotto, dopo circa sette minuti di gioco, da un canestro dalla lunga distanza di Sotiriou, 46-29. Sarà proprio l’ala greca a siglare l’altro canestro delle campane in questo quarto, 48-31. Una tripla di Anderson, la prima a segno per la guardia statunitense, conclude la frazione sul 51-31.

Bassi i ritmi di gioco negli ultimi dieci minuti di questa contesa, che oramai non ha più molto da dire. Mentre i punti di Schio arrivano da diverse atlete, per le salernitane, almeno all’inizio, è solo Noblet a far avanzare il tabellone, 59-38. Quando Porcu, da tre, riporta il ritardo delle battipagliesi sotto i venti punti, 59-41, una fiammata delle arancioni ripristina le distanze, fino al 66-43 finale.

Schio: Yacoubou 7, Bestagno 10, Gatti 1, Miyem 6, Tagliamento ne, Anderson 3, Masciadri 6, Zandalasini 12, Sottana 13, Ress 2, Macchi 6

Battipaglia: Orazzo 6, Chicchisiola, Porcu 3, Verona 2, Trimboli 5, Trucco 5, Vella, Noblet 14, Andrè, Sotiriou 8

Ecco gli altri risultati:

  • San Martino di Lupari – Umbertide 68-56
  • Broni – Napoli 74-64
  • Venezia – Torino 63-51
  • La Spezia – Ragusa, 64-69
  • Lucca – Vigarano 65-48

Classifica: Schio, Lucca, Ragusa, Venezia, San Martino di Lupari e Broni 2, Napoli, Umbertide, Torino, La Spezia, Vigarano e Battipaglia 0

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *