Breaking News
Giuseppe Zigliotto
Giuseppe Zigliotto

Vicenza, quando l’unione civile fa notiza

E’ stata scritta ieri, a Vicenza, una bella pagina di progresso e di civiltà. C’è stata infatti a Palazza Trissino, sede municipale, la prima applicazione concreta in città della legge Cirinnà sulle unioni civili, quella normativa che, alcuni mesi fa, ha portato l’Italia tra quelle nazioni che riconoscono i diritti delle coppie delle stesso sesso. Ed a scrivere il suo nome in testa alla lista di queste unioni celebrate in città è stato per altro un personaggio pubblico, l’ex presidente di Confindustria Vicenza Giuseppe Zigliotto. Ha scelto anche di rendere pubblica la sua “giornata speciale”, come dimostra l’ampio spazio dato quest’oggi all’evento dal Giornale di Vicenza.

Una testimonianza importante quella di Zigliotto, specialmente se si considera che, arrivata buona ultima tra i paesi europei, l’Italia fa ancora i conti con non poche resistenze su questo fronte. Sono troppi infatti i sindaci del Bel Paese che hanno dichiarato di non voler celebrare unioni tra persone dello stesso sesso, per altro in violazione di una precisa legge dello Stato. Ha fatto bene dunque a dare visibilità alla sua unione, ed ha per questo tutta la nostra simpatia, l’ex presidente di Confindustria Vicenza, ed altrettanto bene, naturalmente, ha fatto il sindaco Variati a celebrarla in prima persona.

Ed ha ragione infine anche il Giornale di Vicenza quando sottolinea che in un altro paese europeo, più progredito di noi sul piano dei diritti civili (purtroppo), quanto è avvenuto non sarebbe neanche stato una notizia. In Italia invece lo è, eccome. Da parte nostra, oltre a fare gli auguri a Zigliotto ed al suo compagno, auguriamo al Bel Paese di arrivare presto ad una situazione di tolleranza e civiltà, quella in cui, come ha detto lo stesso ex presidente di Confindustria, un’unione civile, anche di un personaggio pubblico, è solo una “felice normalità”.

F.O.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *