Vicenzareport

Vicenza e provincia in breve

Vicenza, uffici chiusi nelle Circoscrizioni –

La mattina di martedì 6 settembre, a Vicenza, tutte le sedi delle circoscrizioni e l’ufficio partecipazione di palazzo Trissino, in corso Palladio, saranno chiusi al pubblico per consentire al personale la frequenza di un corso di formazione. Resterà invece aperto lo sportello anagrafe della circoscrizione 3 di villa Tacchi, in viale della Pace.

Vicenza, chiusa qualche giorno la Circoscrizione 5

La segreteria della circoscrizione 5, in via Lago di Pusiano, in zona Laghetto, a Vicenza, sarà chiusa per qualche giorno, dal pomeriggio di martedì 6 settembre fino a martedì 13 settembre compreso, per motivi organizzativi. Resteranno aperti gli sportelli dell’anagrafe decentrata della circoscrizione 6, Villa Lattes, in via Thaon di Revel, e della circoscrizione 3, Villa Tacchi, in viale della Pace. Per qualsiasi informazione i cittadini si potranno rivolgere alla segreteria della circoscrizione 4, in via Turra.

Vicenza, riapre la passerella pedonale di viale Giuriolo

Con una settimana di anticipo rispetto all’ordinanza, da oggi ha riaperto al transito la passerella pedonale di collegamento tra via Sauro e viale Giuriolo, a Vicenza. Chiusa al passaggio lo scorso lunedì, la passerella è stata oggetto di un intervento da parte di Acque Vicentine che ha effettuato operazioni di manutenzione della condotta fognaria ancorata alla struttura.

Vicenza, modifica orario Ufficio Iat

Lunedì 5 settembre l’ufficio Iat di piazza Matteotti, a Vicenza, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 16, anziché dalle 9 alle 17.30, per consentire l’esecuzione di interventi di manutenzione .

Il docufilm “Human” proiettato a Bassano

Domenica sera, ai Giardini Parolini a Bassano, verrà proiettato “Human”, il docu-film di Yann Arthus-Bertrand, protagonista al Festival di Venezia dell’anno scorso. L’evento, che inizierà alle 21, rientra nel calendario degli appuntamenti di OperaEstate Cinema. La serata, a ingresso libero, è nata da un’idea di Spazi Comuni, un progetto che coinvolge e mette in rete l’assessorato alle giovani generazioni e tutti gli istituti superiori del bassanese. Prima della proiezione, verrà distribuito del materiale informativo relativo alle iniziative del progetto “Spazi Comuni”.

Vicenza, “Angiolino ed Angiolina” al Giardino Salvi

Decimo appuntamento, domani, alle 18, per la rassegna “Il Giardino di Alice”, un progetto di letture animate per bambini e famiglie, organizzato al Giardino Salvi, a Vicenza, nell’ambito del cartellone “L’estate a Vicenza 2016”, promosso dall’assessorato alla crescita del Comune di Vicenza. L’evento di domenica, “Angiolino ed Angiolina”, sarà proposto da Theama Teatro, ed avrà come protagonisti gli attori Anna Farinello e Matteo Zandonà. Il tema dei bambini portati nel bosco perché si perdano è molto diffuso in Italia e in Europa, ma in questa fiaba vicentina la causa della sparizione non è la miseria, come in Hansel e Gretel, ma la malvagità della matrigna. Un motivo che serve da semplice introduzione, poiché il racconto si sviluppa sulle vicende di Angiolino, trasformato in cane, e della sorella che cerca di salvarlo. Lo spettacolo è adatto ai bambini a partire dai 4 anni. I biglietti sono in vendita a 3 euro alla biglietteria nel giardino, che aprirà alle 17. In caso di pioggia la lettura animata si sposterà, solo per i primi cento biglietti venduti, al Teatro Spazio Bixio di via Mameli. Per informazioni: Ensemble Vicenza Teatro, 335 5439976, info@ensemblevicenza.com, www.ensemblevicenza.com.

Arte e montagna si incontrano a Zugliano

Interessante appuntamento sul tema dell’arte e della montagna, a Zugliano, mercoledì 7 settembre. In Villa Giusti Suman è infatti in programma, alle 20.45, la conferenza “Sulle vette dell’Arte. La montagna nei dipinti da Giotto a Segantini”, curata dalla storica dell’arte Silvia Anapoli, che cercherà una risposta a quesiti quali: come è cambiata, nel tempo, la percezione che si aveva della montagna? Esistono significati simbolici legati ai monti di cui gli artisti si servono nei loro dipinti? Nel corso della serata, attraverso un percorso ricco di affascinanti immagini, si passerà dalla concezione della montagna come sfondo delle attività dell’uomo ai dipinti intrisi di vitalità e di rimandi simbolici, opera degli artisti divisionisti, come ad esempio Giovanni Segantini, dove la montagna con la sua forza prorompente è assurta a protagonista unica e assoluta della tela.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button