VicenzaVicenzareport

Vicenza, algerino arrestato per spaccio

Nuovo arresto per spaccio di stupefacenti, a Vicenza. Sono stati i carabinieri a far scattare le manette ai polsi di un algerino, mercoledì sera, in zona Mercato Nuovo. I militari del Nucleo investigativo del Comando provinciale hanno infatti sorpreso in flagranza di reato il 47enne Farouk Messalta, da anni domiciliato in Italia e da diversi mesi nel capoluogo berico senza fissa dimora. E stato fermato dai carabinieri poco dopo aver ceduto due “stecchette” di hashish, confezionate in cellophane termosaldato, ad un giovane di 19 anni residente in città, che si era rivolto a lui per l’acquisto dello stupefacente assieme ad un altro amico.

Farouk Messalta
Farouk Messalta

La successiva perquisizione ha anche permesso di recuperare addosso all’algerino la somma di 100 euro, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Inoltre, nel tratto di strada e di parco che l’algerino usava abitualmente per portare a termine il suo “commercio”, sono spuntati altri 25 grammi di hashish, suddivisi in tredici “stecchette”, oltre ad un paio di grammi di eroina e ad un grammo di cocaina, che l’algerino aveva provveduto ad occultare pochi istanti prima dell’intervento dei militari, in attesa con tutta probabilità dell’arrivo imminente degli acquirenti.

L’arresto è giunto dopo un’attività investigativa durata varie settimane e mirata a far luce sull’attività di spaccio in quella zona del capoluogo. Grazie ad essa i carabinieri del Nucleo investigativo hanno raccolto molti  indizi sulla continuata attività di spaccio di Messalta, sospettato di aver ceduto stupefacente in non meno di una quarantina di casi, molti dei quali documentati, a giovani maggiorenni per lo più residenti a Vicenza, i quali saranno segnalati alla Prefettura come consumatori. Dopo le  formalità di rito, l’algerino è stato accompagnato nel carcere di Vicenza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button