Breaking News

Schio, arriva la carta di identità elettronica

Il Comune di Schio è pronto per l’emissione della nuova Cie, la Carta d’identità elettronica. La nuova carta di identità sostituisce il documento cartaceo, che continuerà ad essere emesso ma solo in casi di urgenza. La carta elettronica verrà emessa, come già per il documento cartaceo, a chi lo richiede per prima emissione, per ha la precedente carta d’identità in scadenza non superiore ai sei mesi, o per il suo deterioramento, lo smarrimento o il furto. Per richiedere la Cie è necessario prendere appuntamento al servizio QuiCittadino.

Lo si può fare direttamente online, sul sito del Comune di Schio, o telefonando ai numeri 0445-691242 o 0445-691212. E’ necessario portare una foto tessera e la precedente carta di identità. A seconda dei casi si deve portare, sempre assieme ad un altro documento di riconoscimento, quello deteriorato pure la denuncia di furto o smarrimento, oltre al codice fiscale o alla tessera sanitaria. I minorenni, in caso di prima emissione, devono essere accompagnati da entrambi i genitori. L’assenso all’espatrio potrà comunque essere acquisito anche disgiuntamente.

Oltre alla foto in bianco e nero, stampata al laser per garantire un’elevata resistenza alla contraffazione, sulla carta sono anche riportate le impronte digitali e il codice fiscale, anche come codice a barre. La nuova carta è dotata infatti di una serie di elementi di sicurezza, ologrammi, sfondi di sicurezza e micro scritture, che la rendono conforme agli standard europei e internazionali in materia di anticlonazione e anticontraffazione.

La novità principale è che la Cie viene richiesta al Comune di residenza o domicilio ma viene stampata dall’Istituto poligrafico dello Stato e consegnata entro sei giorni al richiedente, presso il domicilio o altro luogo da lui stesso indicato. La nuova Cie ha un costo di 22 euro, che sale a 27 in caso di richiesta per furto, smarrimento o deterioramento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *