Breaking News
Ludovica Medaglia, vincitrice del Premio Campiello Giovani 2016
Ludovica Medaglia, vincitrice del Premio Campiello Giovani 2016

Premio Campiello, stasera la finale. Assegnato il “Giovani”

Serata finale questa sera, al Teatro La Fenice di Venezia, del 54esimo Premio Campiello. L’ambito riconoscimento letterario verrà assegnato durante una kermesse tra spettacolo, cultura e mondanità, condotta da Geppi Cucciari e Neri Marcorè e proposto anche su Rai3 dopo mezzanotte. Sono previsti contributi di Giovanni Allevi, Enrico Bertolino, Raoul Bova, Antonio Cornacchione e Adriano Panatta come testimonial dei cinque finalisti. Tra momenti d’intrattenimento e approfondimento culturale, i due conduttori dialogheranno con i cinque finalisti di questa edizione del Campiello e seguiranno con loro le fasi delle votazioni. Nel corso della cerimonia si svolgerà infatti lo spoglio delle schede della Giuria dei Trecento Lettori anonimi, che con il loro voto decideranno il vincitore.

Ricordiamo che la cinquina dei candidati alla vittoria finale è composta da Alessandro Bertante, con “Gli ultimi ragazzi del secolo” (Giunti), Luca Doninelli, con “Le cose semplici” (Bompiani), Elisabetta Rasy, con “Le regole del fuoco” (Rizzoli), Andrea Tarabbia, con “Il giardino delle mosche” (Ponte alle Grazie), e Simona Vinci, con “La prima verità”. Assisterà alla serata un parterre di circa mille invitati tra ospiti istituzionali, rappresentanti del mondo imprenditoriale, della cultura e delle case editrici.

Durante la cerimonia verranno premiati anche i vincitori degli altri riconoscimenti previsti dalla Fondazione Il Campiello, a cominciare dalla del Campiello Giovani, annunciata proprio quest’oggi. E’ Ludovica Medaglia, 17 anni, di Milano, che si è aggiudicata il concorso con il racconto “Wanderer (Viandante)”, scelto dalla Giuria dei Letterati, presieduta da Ernesto Galli Della Loggia, tra gli altri cinque racconti arrivati in finale.

“E’ un racconto – hanno scritto i giurati nelle motivazioni – improntato a un registro sentimentale che vede un vecchio pianista, che rinunciò alla carriera per amore e trascorre ora i suoi ultimi anni preparando necrologi di se stesso, tornare alla vita grazie a una riconquistata passione per la musica che in tal modo diviene la vera protagonista. La vicenda scorre letteralmente sulle note della musica schubertiana. La sensibilità musicale dell’autrice, la sua capacità di descrivere i brani musicali facendo ricorso a un ampio ventaglio di sfumature, dona un racconto di squisita fattura – che si distingue nel peraltro ottimo e sorprendente livello delle prove di tutte le finaliste – nel suo graduare ritmi e tonalità non solo musicali, ma anche psicologiche”.

Le altre finaliste di questa edizione del Campiello Giovani erano Sonia Aggio, 20 anni di Frassinelle Polesine (Rovigo), con il racconto “Moritz Gruber”, Martina Pastori, 19 anni di Rho (Milano), con il racconto “Le famiglie degli altri”, Gaia Tomassini, 21 anni di Trieste, con il racconto “Benedetta si è tinta i capelli”, Carmelita Noemi Zappalà, 21 anni di Catania, con il racconto “Re di cuori”.

Sempre questa sera vi saranno anche i conferimenti dei premi Opera Prima, assegnata a Gesuino Némus per il romanzo “La teologia del cinghiale” (Elliot Edizioni), del Premio Fondazione Il Campiello, alla carriera, attribuito quest’anno a Ferdinando Camon, e del Premio Campiello Economia, alla sua prima edizione e assegnato al giornalista del Corriere della Sera Dario Di Vico. Da segnalare infine che Roberto Zuccato, presidente della Fondazione Il Campiello e di Confindustria Veneto, ha annunciato che la fondazione donerà una fornitura di libri alle popolazioni delle città del centro Italia colpite dal terremoto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *