Breaking News

Bastone e coltello nella lite tra vicini per il cane

Violazione di domicilio aggravata, minaccia grave portata con le armi, danneggiamento e porto, senza giustificato motivo, di strumenti da punta e da taglio. Con queste accuse, nella tarda serata di ieri, i carabinieri di Montecchio Maggiore hanno arrestato un montecchiano di 55 anni, Ettore Piva, esasperato per il cane del vicino che abbaiava sempre disturbando la sua quiete.

Alla base dei fatti che hanno portato all’arresto del 55enne ci sono dunque i cattivi rapporti con una famiglia della porta accanto, e lo scatto d’ira è stato innescato, si legge in una nota diramata in proposito dal Comando dei carabinieri, da “rapporti non sereni con i vicini, in particolare legati al disturbo arrecato da un cane e dal suo abbaiare”. L’uomo, armato di un bastone e di un grosso coltello da cucina, ha scavalcato la recinzione dell’abitazione della vittima, sfondato la vetrata di ingresso e indirizzato violente e minacciose e allocuzioni intimidatorie alla donna, soprattutto minacciando di uccidere il cane.

Subito intervenuti, i carabinieri lo hanno arrestato. Questa mattina poi l’uomo è stato processato per direttissima, riconosciuto responsabile degli addebiti e condannato, in primo grado, a cinque mesi di reclusione. La pena è stata sospesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *