Breaking News
Lo stagno principale dell'oasi di Casale, a Vicenza
Lo stagno principale dell'oasi di Casale, a Vicenza

Vicenza, Zaltron (M5S): “Verità sull’Oasi di Casale”

Da Liliana Zaltron, consigliere comunale di Vicenza per il Movimento Cinque Stelle, riceviamo e pubblichiamo.

*****

Non più di un mese fa, vari articoli sull’Oasi di Casale, a Vicenza, facevano intendere che un sopralluogo, effettuato a febbraio 2016, e “i risultati delle ultime analisi svolte dal settore ambiente del Comune di Vicenza e dall’Arpav” avessero accertato che “non vi è pericolo alcuno per la salute dei residenti”. Il 26 luglio, in Consiglio comunale, a fronte di una specifica interrogazione, formulata poco dopo il sopralluogo, si ristabilisce la verità: i proclami sulla mancanza di pericolosità non poggiano su alcun nuovo dato ma ci si riferisce, purtroppo, sempre alle indagini del 1989.

Liliana Zaltron
Liliana Zaltron

Ricordiamo che la richiesta di bonifica e messa in sicurezza del terreno inoltrata alcuni mesi fa era stata sottoscritta, oltre che dal Comitato di Casale, da circa 400 cittadini. Inoltre anche la richiesta, avanzata dal comitato, di fare, a proprie spese e ripristinando poi il sito, nuove indagini a lungo negate, subisce dall’amministrazione comunale un sovietico “niet”, adducendo la scusa che si disturberebbe l’Oasi. “Non si ritiene opportuno predisporre una campagna di indagine, che si tradurrebbe in esplorazioni invasive e deleterie per l’equilibrio naturale che si è raggiunto ….” scriveva l’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana del Comune di Vicenza in risposta ad una interrogazione.

Si evidenzia ancora che il comitato si era reso disponibile ad effettuare le indagini anche a proprie spese, senza intaccare quindi le risorse pubbliche che, invece che essere utilizzate per tranquillizzare i cittadini preoccupati, vengono usate per impropri questionari delphy e consultivi multilivello sulla Tav ignorati dai cittadini.

E le richieste dei cittadini preoccupati per il possibile inquinamento e per la loro salute ? Non dovrebbe un’amministrazione vicina ai cittadini metterli al primo posto nella scala dei valori? “La vicinanza al cittadino e la capacità di ascolto costituiscono un fondamentale passaggio nella direzione della predisposizione delle possibili risposte” è quanto dichiarato nelle linee programmatiche di mandato 2013-2018. La vicinanza al cittadino e la capacità di ascolto rimangono solo proclami da campagna elettorale, puntualmente smentiti dai fatti.

Liliana Zaltron – Movimento 5 Stelle Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *