VicenzaVicenzareport

Vicenza, più sicurezza per i ciclisti in viale D’Alviano

Maglia nera a viale D’Alviano, a Vicenza per quanto riguarda la sicurezza dei ciclisti. Negli ultimi tre anni, infatti, lungo quella strada, una delle più pericolose in città in particolare per chi si sposta sulle due ruote, si sono verificati trentatré incidenti, che hanno provocato quarantadue feriti e ci sono stati anche due decessi.

“Per questo motivo – ha spiegato l’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza -, avendo già deciso di realizzarvi una pista ciclabile nell’ambito del completamento della ciclovia ‘anello del centro storico’ del Pum, candidiamo questo intervento al bando regionale a favore della sicurezza stradale, con l’obiettivo di ottenere un contributo di 150 mila euro sui 600 mila necessari a realizzare l’opera”.

Il tracciato del nuovo percorso ciclopedonale si svilupperà per 750 metri lungo tutto viale D’Alviano, grazie all’allargamento del marciapiede verso il centro storico, lato sud, dall’incrocio con viale Bacchiglione fino alla rotatoria di porta San Bortolo. Visto che, per realizzare la pista sarà necessario allargare il marciapiede, si è deciso di prevederla sul lato sud, dove ci sono diverse aree di proprietà comunale, in modo da contenere al massimo gli indispensabili espropri.

“L’intervento – ha continuato Dalla Pozza – permetterà di garantire il transito in sicurezza dei ciclisti da viale Bacchiglione fino all’ospedale, ma anche di raccordare diversi tratti ciclabili di collegamento tra i quartieri e il centro storico, da viale Trento a viale Mazzini, da viale Bacchiglione a via Lamarmora. Si tratta, insomma, di un intervento di grande importanza per il sistema ciclabile cittadino. Ecco perché abbiamo già stanziato 450 mila euro, in modo da cominciare a realizzarlo nel 2017, a prescindere dal finanziamento regionale”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button