Veneto

Terremoto, Zaia dice sì alla proposta dei sindacati

“Ai sindacati dico sì, con convinzione e orgoglio, per la capacità di fare squadra che ancora una volta il Veneto sta dimostrando. La Regione è pronta a rendere possibile la donazione volontaria di un’ora di lavoro da parte di tutti i suoi dipendenti per contribuire alla ricostruzione delle aree del centro Italia devastate dal sisma”. Sono queste le parole con cui il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha detto sì alla richiesta, inviatagli per lettera dalle segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil funzione pubblica, per rendere possibile l’eventuale donazione di un’ora di lavoro da parte dei i lavoratori per i quali la Regione ha competenza, contributi da far confluire nel conto corrente attivato qualche giorno fa.

Il conto è operativo con le seguenti specifiche: Banca Unicredit, Iban: IT33L0200802017000104429532, con causale Emergenza sisma centro Italia. “Ho dato disposizione agli uffici competenti – ha spiegato Zaia – affinchè si attivino al più presto le procedure necessarie per informare e agevolare i lavoratori che vogliano aderire a questa nuova operazione di solidarietà. Ogni euro versato sarà gestito in modo da aiutare dove c’è più bisogno, e con più urgenza. Conclusa l’attività del conto, invieremo al dipartimento di Protezione civile quanto raccolto, rendicontato al centesimo. Poi, secondo le procedure, toccherà al dipartimento stesso la destinazione delle risorse”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button