Arte, Cultura e Spettacoli

Giovani talenti della musica classica a Bassano

Serata all’insegna della musica classica, domani, dalle 21, a Bassano del Grappa. Al teatro al Castello Tito Gobbi, infatti, i due giovani talenti Giovanni Andrea Zanon e Leonora Armellini saranno protagonisti del concerto “Le età della musica”. Si tratta di un evento inserito nel cartellone di Operaestate Festival, la rassegna estiva promossa dal Comune di Bassano e sostenuto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dalla Regione Veneto e dalle aziende aderenti al club Amici del Festival.

Il programma della serata, come spiega una nota di presentazione dell’evento, prevede la Violin Sonata (No. 1, Op. 105, in La Minore) di Robert Schumann, che si distingue per il suo afflato romantico, il Rondò Capriccioso di Camille Saint-Saëns, piacevole, dinamico e melodico. Ancora, la composta e formale Violin Sonata (No 3 in Re Minore op. 108) di Johannes Brahms e, per finire, la brillante Polonaise (No. 1 in Re Maggiore) di Henryk Wieniawski.

Per quanto riguarda gli interpreti del concerto, Giovanni Andrea Zanon, diciottenne originario di Castelfranco Veneto, con il suo violino ha vinto più di trenta concorsi nazionali ed internazionali. Ammesso nel 2002, all’età di quattro anni, al conservatorio di Padova, si è poi diplomato al conservatorio Benedetto Marcello di Venezia con lode e menzione onorevole. Dal debutto come solista, a 13 anni con l’orchestra del Teatro La Fenice di Venezia ha al suo attivo più di 150 concerti in Italia e all’estero. Dopo l’inaugurazione della stagione lirica 2014 dell’Arena di Verona, si è esibito, negli ultimi tre anni, per la stagione sinfonica del teatro Filarmonico di Verona.

Accanto a lui, al pianoforte, la ventenne Leonora Armellini, che ha tenuto più di 300 concerti in prestigiose sale europee ed internazionali. Dopo il diploma, con lode e menzione a 12 anni, ha vinto il Premio Venezia, ha continuato a studiare e si è diplomata con lode all’accademia di Santa Cecilia di Roma. Nell’ottobre del 2010 ha si è aggiudicata il premio Janina Nawrocka al concorso F. Chopin di Varsavia ed è l’unica donna italiana ad essere stata insignita di questo prestigioso riconoscimento.

I biglietti d’ingresso sono in vendita a 8 euro, per l’intero, e 5 per il ridotto. Per informazioni e prenotazioni ci si può rivolgere alla biglietteria Operaestate Festival, in via Vendramini, a Bassano del Grappa, e al numero 0424 524214.Il programma completo del Festival è disponibile al sito www.operaestate.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button