Breaking News

Vicenza, progetti per lo sviluppo del turismo

Comune e Confcommercio, a Vicenza, si impegneranno, con progetti concreti, per lo sviluppo dell’economia del turismo in città, in virtù di un protocollo d’intesa, intitolato “Cultura e turismo 2016-2018”, firmato questa mattina. “I due organismi – spiega una nota diramata in proposito – collaboreranno sul piano istituzionale, amministrativo e tecnico operativo per lo studio, lo sviluppo e l’attuazione di iniziative progettuali e promozionali nel campo del turismo. Il programma consiste nella realizzazione di nove progetti pilota che coinvolgono varie zone del territorio e basati anche sull’uso di strumenti informatici innovativi”.

Con il primo progetto del protocollo, “Da palazzo a palazzo”, verrà creata un’applicazione, oppure un sito mobile, che permetterà ai turisti di orientarsi in città e conterrà mappa, percorsi, palazzi e monumenti. Nella mappa verranno inserite anche le attività commerciali, di ristorazione e alberghiere.

Nascerà un sito web di riferimento per la città che sarà realizzato partendo dalle esigenze dei turisti, con l’esperienza pluriennale maturata da Confcommercio Vicenza, per fornire ai visitatori notizie ed informazioni che riguarderanno, ad esempio, i percorsi turistici, gli eventi, le iniziative proposte da ristoranti, attività commerciali, la descrizioni di  monumenti e palazzi. Il terzo progetto è una newsletter, che verrà inviata ogni settimana a tutte le attività turistico commerciali della città, per informare i turisti sulle principali iniziative organizzate a Vicenza.

Il “progetto segnaletica” mira ad integrare l’attuale sistema di segnaletica con l’inserimento di un Qr code accanto ad ogni monumento, che, con un collegamento ipertestuale, porti ad una sua descrizione. Ancora, il progetto “circuiti turistici” consentirà di implementare i percorsi che guidano i turisti nella visita alla città, anche attraverso l’uso di un mezzo pubblico, con l’individuazione di due diversi percorsi: un itinerario breve per il solo centro storico, un anello tra le piazze Castello, Matteotti e Fogazzaro, e uno lungo che coinvolge anche i monumenti presenti all’esterno della città, come Monte Berico, Villa La Rotonda, Villa Valmarana ai Nani.

Verrà preparata una mappa della città, di facile consultazione, con l’indicazione di punti di interesse e sarà messa a disposizione, in più punti, anche una mappa cartacea. Il progetto “piazza delle Erbe” prevede di individuare una soluzione definitiva al problema del collegamento, che rivitalizzi la piazza, le cui modalità verranno concordate.

Soprattutto durante le mostre, verranno realizzate indagini mirate riguardanti l’affluenza di turisti in città, che permetteranno poi di attivare specifiche puntuali politiche turistiche. Infine con il protocollo d’intesa ci si attiverà per migliorare l’accessibilità, con l’abbattimento delle barriere architettoniche, dell’ambiente costruito e degli spazi pubblici (marciapiedi, giardini, piazze), dei trasporti (mezzi pubblici) e delle relative infrastrutture, dell’informazione e della comunicazione (Wi-Fi diffuso e gratuito), delle strutture e dei servizi pubblici (visite alla città, ai musei) e delle attività economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *