Breaking News

Vicenza, lavori in corso sulle scuole per 2,7 milioni

E’ in pieno svolgimento, in questo periodo a Vicenza, il programma dei lavori di manutenzione straordinaria, riqualificazione energetica e adeguamento alle normative in materia di sicurezza e sanità che interessa oltre un terzo degli edifici scolastici comunali, per un valore complessivo di oltre 2,7 milioni di euro.  “Sono tanti i cantieri già avviati e molti altri stanno per partire – ha spiegato Cristina Balbi, assessore alla cura urbana, questa mattina, durante un sopralluogo alla scuola primaria Lioy di viale Camisano, affiancata dall’assessore alla formazione Umberto Nicolai -. Sono soddisfatta del fatto che durante l’estate riusciamo a risolvere molte delle criticità segnalate durante gli ultimi anni, dopo averle inserite in una attenta programmazione pluriennale. Continueremo così anche per il futuro, dando la priorità alla sicurezza e alla riqualificazione energetica degli edifici”.

“Stiamo proseguendo nella ristrutturazione delle scuole con criterio e programmazione – ha aggiunto Umberto Nicolai – sulla base di un confronto costruttivo con dirigenti, insegnanti e genitori. Ringrazio anzi sentitamente proprio i genitori, perchè sempre più si rimboccano le maniche e ci danno una mano. E i soldi che risparmiamo grazie al loro aiuto li possiamo rimettere nelle scuole e un passo alla volta le sistemiamo tutte, avanzando per priorità”.

Per quanto riguarda la scuola primaria Lioy, con una spesa di 52 mila euro, è prevista la completa ricostruzione dei bagni esistenti ad uso degli alunni, oltre alla realizzazione di un nuovo servizio disabili al piano rialzato. E’ stato anche rimosso il controsoffitto, ed i lavori dovrebbero essere completati per la metà di agosto.

“È una scuola che, un passo alla volta, negli anni, stiamo sistemando progressivamente – ha sottolineato Balbi -. Ci teniamo molto perchè, seppure realizzata in più fasi, risale al 1902, qualificandosi così fra le più antiche della città. Ovvio, ciò comporta diverse criticità. Ma già l’anno scorso abbiamo sistemato i bagni al piano superiore, quest’anno completiamo l’opera con quelli al piano rialzato, cui aggiungiamo interventi ai controsoffitti, lavori in chiave antisismica e sostituzione delle grondaie per evitare infiltrazioni”.

Al sopralluogo alla Lioy erano presenti anche la vicaria del dirigente, Federica Garbin, il secondo collaboratore e referente del plesso della Lioy, Patrizia Rutigliano, il presidente del consiglio dell’istituto comprensivo 2 Bortolan, Corrado Battilana, e Paola Norini, in rappresentanza dei genitori. Sono stati tutti molto soddisfatti dei lavori avviati, perchè danno riscontro alle richieste e perchè la Lioy è di fatto una delle poche scuole a tempo pieno e per questo molto vissuta da alunni e corpo docente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *