Breaking News

Uto Ughi e i Solisti Veneti a Operaestate Festival

E’ un appuntamento musicale tra i più attesi quello in programma martedì 19 luglio, a Bassano del Grappa nel cartellone di Operaestate Festival. Sarà di scena Uto Ughi, e con lui i Solisti Veneti diretti da Claudio Scimone, alle 21.20 al Teatro al Castello. Nella serata, intitolata “Della virtù e della fantasia”, il magico violino di Uto Ughi e il celebre gruppo proporranno un repertorio che comprende Bach, Vivaldi, Salieri, Tartini, De Sarasate. A completare il programma musicale, anche qualche brano dei Bassano, famiglia di liutai e musicisti originari della Pedemontana, arrivati prima a Venezia e poi alla corte londinese, dove la figlia, Aemilia Bassano, avrebbe fatto innamorare di sé William Shakespeare e avrebbe stupito tutti per la sua cultura, e alla quale il festival dedica un approfondimento.

Il concerto di martedì è anche il primo appuntamento del percorso dedicato alla musica classica più bella, in un evento unico che unisce il talento di uno fra i più acclamati musicisti italiani e un grande direttore con la sua celebre orchestra. Erede della tradizione che ha visto nascere e fiorire in Italia le prime grandi scuole violinistiche, Uto Ughi ha mostrato uno straordinario talento fin dalla prima infanzia: all’età di sette anni si è esibito per la prima volta in pubblico, e già a dodici anni veniva definito dalla critica un concertista maturo.

Accompagnato dal suo violino, un “Guarneri del Gesù” del 1744, oppure, in altre occasioni, uno Stradivari del 1701 denominato “Kreutzer”, da anni incanta le platee e da qualche anno si rivolge anche al pubblico più giovane dopo la sua nomina a presidente della Commissione incaricata di studiare una campagna di comunicazione a favore della diffusione della musica classica presso il pubblico giovane.

Un impegno, quello a favore dei giovani, che lo accomuna ai Solisti Veneti che hanno sempre avuto come obietto la diffusione della grande musica presso un pubblico sempre più vasto e la promozione del repertorio musicale presso i giovani. Il loro direttore e fondatore, Claudio Scimone ha diretto tutti i concerti, le registrazioni, l’opera di ricerca e le pubblicazioni dei Solisti Veneti, ma la sua carriera è iniziata con un esordio al Covent Garden di Londra con “L’Elisir d’Amore”, proseguendo poi con collaborazioni per opere, concerti o registrazioni con molte delle massime istituzioni musicali nazionali e internazionali. Info e prenotazione biglietti presso la biglietteria di Operaestate, via Vendramini 35, Bassano del Grappa, telefono 0424-524214. Tutto il programma del Festival su: www.operaestate.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *