Breaking News

Thiene, pugno di ferro con chi abbandona rifiuti

Più controlli, in questi ultimi mesi, a Thiene, da parte dell’ufficio ecologia e della polizia locale, contro l’abbandono selvaggio dei rifiuti. Tra maggio e giugno, infatti, sono state emesse sanzioni per più di duemila euro. Parallelamente a questa azione di contrasto, continua anche l’opera di informazione, promossa per diffondere una sempre maggiore consapevolezza sull’importanza di differenziare, di conferire i rifiuti nel modo corretto, anche per non compromettere il decoro della città con comportamenti scorretti.

“Con la nuova modalità di raccolta del rifiuto secco a Thiene – ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici e all’ambiente, Andrea Zorzan – gli utenti possono conferire nelle isole ecologiche ogni frazione di rifiuto prodotto: carta, vetro, multimateriale (plastica e metalli), olii esausti, umido e secco. Non ci sono quindi più scuse: gli abbandoni sono atteggiamenti non giustificabili, che recano danno alla città. Per  questo li stiamo perseguendo con forza”.

A proposito di isole ecologiche, sono ottanta quelle dislocate nel territorio, che sono a disposizione dei cittadini di Thiene. Questi punti di raccolta comprendono le campane per la raccolta della carta, di imballaggi in plastica e in metallo e del vetro. Inoltre sono state distribuite singolarmente in città altre venti campane per il secco.

“L’impegno e l’aiuto di ognuno – ha concluso Zorzan – sono fondamentali per raggiungere la qualità della raccolta differenziata e del decoro cittadino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *