Breaking News

Sparatoria a Thiene, Fn: “Cittadini abbandonati”

Sit-in di protesta della sezione thienese di Forza Nuova, ieri sera, a Thiene, contro una situazione che, si legge in una nota del movimento, viene percepita come negligenza delle istituzioni in materia di sicurezza sociale. Il riferimento è alla sparatoria, avvenuta qualche giorno fa in via Liguria, che ha coinvolto due famiglie di nomadi della zona, di etnia Sinti, gli Helt e i Kari e che ha causato un morto ed un ferito.

“La sparatoria avvenuta in strada – ha spiegato il coordinatore della sezione thienese, Enrico Santini -, è un chiaro segnale che le nostre cittadine non sono più sicure come una volta, per di più tenendo conto che il tutto è successo in pieno giorno, alle 16.30, vicino ad una scuola materna e ad un pensionato”.

“Purtroppo – ha continuato – i cittadini si sentono abbandonati dai loro Comuni, che non sembrano attivarsi per bloccare questi individui socialmente pericolosi. Vorrei ricordare che la famiglia Helt, è da anni inserita nel programma di integrazione del Comune di Schio, ed ha a disposizione una casa Ater, senza averne i titoli, mentre invece ci sono tante famiglie italiane in difficoltà che non vengono aiutate”.

“Negli ultimi tempi – ha poi concluso Santini – si sta assistendo al dilagare della microcriminalità e, per questo, i cittadini vivono in uno stato di insicurezza anche all’interno delle loro case. Ecco perché scendiamo in piazza per far valere i nostri diritti. Perché l’unione fa la forza, e insieme possiamo cambiare le sorti del nostro territorio, per garantire alle prossime generazioni un mondo più sicuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *