Breaking News

Schio, ok al progetto di marciapiedi senza barriere

Schio mira a diventare una città più accessibile. Per raggiungere questo scopo, la giunta comunale ha infatti approvato un progetto di massima per l’eliminazione delle barriere architettoniche in alcuni marciapiedi del centro storico. I lavori interesseranno via Pietro Maraschin, via Venezia, via del Redentore, via G. D’Annunzio, via Strasseggiare, viale Santa Croce e via Cementi.

L’importo complessivo per l’esecuzione dei lavori ammonta a 140 mila euro e, per il finanziamento di una quota del progetto, viene richiesto un contributo regionale. In ogni caso, gli interventi più urgenti, per i quali si prevede una spesa di 40 mila euro, partiranno già il prossimo ottobre.

In particolare, le opere consistono nel rifacimento del manto d’asfalto che, in più punti, è tanto rovinato da non consentire il passaggio in sicurezza di mezzi di locomozione per disabili. Ancora, verranno realizzate delle rampe di continuità pedonale, attraverso l’abbassamento del marciapiede in corrispondenza degli attraversamenti pedonali in sede stradale e in corrispondenza di passi carrai. Verranno inoltre realizzate delle rampe di collegamento per percorsi pedonali posti a quote differenti.

“Il Comune – ha spiegato assessore ai lavori pubblici, Sergio Rossi – è dotato di un piano generale di individuazione delle barriere architettoniche presenti nelle aree pubbliche del territorio comunale. Molte segnalazioni vengono presentate dai cittadini, dai consigli di quartiere e dalla commissione Città senza barriere, con la quale si sta portando un importante lavoro di monitoraggio. In base alle segnalazioni pervenute è stato realizzato questo primo progetto, previa valutazione del grado di priorità degli interventi segnalati.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *