Breaking News

Razzismo e violenza, Forza Nuova passa ogni limite

Ha fatto il giro del web, oggi, un post pubblicato da Forza Nuova Vicenza sulla propria pagina Facebook. Il post si commenta da solo, basta leggerlo. Ora è stato rimosso dalla pagina, ma cicrola ancora lo screenshot, che usiamo anche noi, nell’immagine sopra, per documentare la notizia. Gli uomini dell’estrema destra vicentina, nel post, commentano sprezzanti, dandogli del verme, la vicenda della morte del giovane nigeriano, a Fermo, picchiato a morte da una specie di ultrà di estrema destra, già colpito da Daspo sportivi. Insomma, uno di quei personaggi che vanno allo stadio per sfogare la violenza, e che non perdono l’occasione di farlo, appena capita, anche in altri contesti. Se questo tipo di persona, poi, possa anche avere delle idee politiche in testa, proprio non lo sappiamo, per quanto sembri lecito dubitarne…

Fatta questa premessa, torniamo al post dei rappresentanti in terra berica di Forza Nuova. Rovesciano la frittata, come si suol dire. Il giovane nigeriano, fuggito da una guerra che, sia detto per inciso, è causata proprio dalla povertà in cui le nostre ricche società lasciano l’Africa dopo averla spremuta come un limone, nell’ottica neofascista (o di estrema destra, che dir si voglia, non sono certo le etichette a modificare la sostanza) diventa il vile che scappa da Boko Haram e che, nel paese dove viene accolto, sfoga poi la sua aggressività.

Come si diceva, ogni commento è superfluo, anche perché chi ha la sensibilità e l’intelligenza per capire non ha bisogno di aggiunte. Dall’altra parte invece, resta valido l’adagio secondo cui non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Per quanto ci riguarda, dato vi troviamo delle riflessioni molto condivisibili e giuste, pubblichiamo un commento sulla vicenda del centro sociale vicentino Bocciodromo, antagonista naturale del movimento di estrema destra che in queste ore sta avendo così tanta visibilità sul web (a proposito… Non sarà stato proprio questo, alla fine, lo scopo?).

Leggiamo con disgusto e orrore il post pubblicato da Forza Nuova Vicenza sulla sua pagina Facebook, in merito all’omicidio del ragazzo nigeriano a Fermo. Una persona fuggita dall’orrore di Boko Haram e uccisa da un fascista in un paese nel quale sperava finalmente di trovare un po’ di pace e un futuro. Non riusciamo nemmeno a trovare gli aggettivi giusti per denunciare chi ha il coraggio di apostrofarlo come un verme, e scrivere addirittura che ha meritato la morte.

Non si tratta più di uno dei tanti post razzisti che usano ormai quotidianamente contro tutti i migranti e le minoranze culturali. Si tratta di incitazioni all’omicidio razziale. Ormai è stato superato ogni limite di decenza umana. Forza Nuova è un’organizzazione politica di stampo chiaramente fascista e come tale dovrebbe essere bandita in base ai dettami della stessa Costituzione italiana.

Questo post è di una gravità inaudita che non solo giustifica ma addirittura esalta l’omicidio di un essere umano. Omicidio, commesso da un militante dell’estrema destra come lo è Forza Nuova. In questi anni a Vicenza abbiamo più volte contestato le iniziative di questi relitti della storia, anche scontrandoci con la polizia e collezionando decine e decine di processi. Da oggi crediamo che la maschera di questi signori sia definitivamente caduta, a loro non può essere concessa nessuna agibilità politica e nessuno spazio di presenza sul piano pubblico.

Centro sociale Bocciodromo

2 Commenti

  1. Certo che sono da incoraggiare i vari centri sociali allo sfascio di vetrine di chi lavora onestamente e paga le tasse, Più volte s’è visto in italiota questo scempio e la colpa di chi è….? Centri sociali, dove le mani sono sotratte al lavoro anche del più umile. Capaci solo di far lesionismo invece di creare cultura; nulla facenti e figli di papà; pagati dallo stato ladrone. Reietti di una pseudo socetà del 70 dove le bombe della sinistra andavano bene solo per una pseudo rivoluzione proletaria che ha avuto i suoi vertici in un Capanna che seduto a Montecitorio si è scordato dei suoi ideali basta prendere soldi. O di un Formigoni dell’allora COMUNIONE E LIBERAZIONE, ora con le tasche piene di soldini. CENTRI SOCIALI ma, chi siete!!! se non dei teppisti e vandali sfascia vetrine e senza senso nella storia. AVETE TOPPATO: la sinistra rivoluzionaria della quale andate fieri HA TOPPATO. PRENDETEVELI IN CASA VOSTRA GLI EMIGRANTI che come voi son capaci di tirar solo bombe: Parigi, Londra, Bruxelles, Germania ecc. Spero per Voi che un giorno andrete tutti col culo per aria a pregar Hallah; perchè se avranno loro il sopravvento non si ricorderanno dei CENTRI SOCIALI ma, vi faranno il CULO

  2. quelli che hanno pubblicato questo orrore sono pericoli sociali, relitti umani ecco cosa sono, che schifo..sarebbero da internare tutti. La città di Vicenza ha dei mostri in casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *