Breaking News
Il Tracciato della Superstrada Pedemontana Veneta - Immagine tratta da Wikipedia.org (CC)
Il Tracciato della Superstrada Pedemontana Veneta - Immagine tratta da Wikipedia.org (CC)

Pedemontana, i sindaci: “Un’opera da terminare”

Si è parlato molto, in questi giorni, della situazione di impasse che sta caratterizzando la realizzazione della superstrada Pedemontana Veneta e la questione è stata affrontata anche nel corso di una seduta dell’assemblea dei sindaci della provincia di Vicenza, che si è tenuta ieri. Durante l’incontro, dopo aver espresso un parere sullo schema di bilancio preventivo 2016 dell’Area vasta di Vicenza, i primi cittadini hanno infatti votato all’unanimità anche un ordine del giorno riguardante proprio il completamento della Pedemontana.

Achille Variati
Achille Variati

“Di fronte a possibili difficoltà di avanzamento dei lavori della Pedemontana Veneta e delle opere di completamento – si legge in una nota della Provincia -, i cui cantieri sono tutt’ora aperti, l’assemblea dei sindaci invita il presidente della Provincia, Achille Variati, ad assumere ogni atto utile nei confronti della Regione e del governo affinché si superi lo stallo attuale e si arrivi al più presto al completamento dell’opera a servizio del territorio vicentino e veneto”.

“Risolvano i dubbi – ha sottolineato Variati -, ma non pensino di lasciare l’opera incompiuta. Sarebbe una ferita troppo grande. Il fatto che questo ordine del giorno sia stato votato da tutti, anche da quegli amministratori che inizialmente avevano espresso perplessità sull’opera, significa che le amministrazioni non vogliono trovarsi con un territorio devastato, ma con cantieri ultimati e interventi realizzati. E questo è molto significativo”.

“Il dialogo fra gli enti superiori – ha proseguito Variati -, a questo punto, deve  essere intenso e costante, i sindaci vicentini hanno dato un segnale di grande responsabilità amministrativa confermando il documento che ho sottoposto loro. Un segnale ancora più forte, perché trasversale alle appartenenze partitiche ed al territorio provinciale”.

“La cosa importante – ha sottolineato il sindaco di Mason Vicentino, Massimo Pavan, – è che, come si dice in Veneto, el tacon no sia peso deo sbrego”. Proprio per scongiurare questa ipotesi, Variati porterà la questione a Roma, all’incontro con la Cassa Depositi e Prestiti. “Non si possono ignorare – ha infatti concluso Variati – né le comunità locali, che stanno sopportando questi lavori nella speranza che possano servire allo sviluppo dei loro territori, né le difficoltà in cui versano le imprese realizzatrici, alcune delle quali stanno già pagando sulla loro pelle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *