Breaking News
Bassano, trovato e già rimosso ordigno bellico

Noto commercialista di Bassano si toglie la vita

Stupore, commozione, partecipazione, a Bassano ed in generale in tutta provincia, per il dramma che si è consumato ieri pomeriggio, ovvero quello di Gianpietro Procopi, noto commercialista di 75 anni, che si è tolto la vita sparandosi un colpo di pistola. Lo ha fatto in quello che è stato per molti anni il suo studio, in via Roma, a Bassano, al termine di una giornata di lavoro e di impegni che Procopi portava avanti nonostante l’età ormai avanzata.

Gianpietro Procopi
Gianpietro Procopi

A fare la tragica scoperta la moglie, Mariolina, poco prima delle 20, preoccupata perché il marito non rispondeva al telefono. Immediati i soccorsi, ma ormai era troppo tardi. Il commercialista bassanese, che negli ultimi anni era operativo soprattutto nello studio Fracca Poloniato, dove per altro ha trascorso buona parte della giornata di ieri, aveva avuto in passato una vita molto attiva e costellata di incarichi spesso di prestigio, ed anche per questo era molto conosciuto.

Attualmente era nel Consiglio di amministrazione di Banca Nuova, l’istituto di credito siciliano che fa parte del Gruppo Banca Popolare di Vicenza. Aveva avuto anche altri incarichi pubblici importanti, come quelli nel Consorzio di bonifica e in Brenta Servizi. Oltre alla moglie lascia due figli, Elisa, commercialista anche lei, e Nicola, attualmente all’estero. Non si conoscono i motivi della tragica decisione di Procopi, né sarebbe stato trovato alcun biglietto di addio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *