Breaking News

Memorial Santagiuliana al Cittadella. Vicenza ko ai rigori

Un Vicenza sperimentale, così lo ha definito il mister, Franco Lerda, nel post partita, ha ceduto il passo ai rigori al Cittadella che si è quindi aggiudicato il Memorial “Alfonso Santagiuliana”, ex campione di Vicenza e Torino, con il quale ha vinto lo scudetto nel 1946. I tempi regolamentari dell’incontro, che è stato una sorta di anticipo del prossimo campionato di serie B, erano terminati con il punteggio di 1-1, dopo 90 minuti equilibrati, tra due squadre molto rimaneggiate. Pochi insomma i titolari in campo, sia per il Vicenza che per la squadra avversaria.

Una partita comunque che, per essere calcio estivo, è stata abbastanza vicace, soprattutto nel primo tempo, con le due squadre che hanno iniziato subito con un ritmo piuttosto serrato. A passare in vantaggio per primo è stato il Cittadella, dopo appena quattro minuti di gioco, con un bel colpo di testa di Strizzolo che ha deviato in rete un preciso lancio di Martin. I biancorossi reagiscono subito però. Ci provano Raicevic che, dopo una triangolazione con Di Piazza, mette fuori di poco, e lo stesso Di Piazza, al quale dice no il portiere avversario.

Ci prova senza fortuna anche D’Elia, ma il gol e nell’aria e, al 22’, i biancorossi trovano il pareggio grazie ad un calcio di rigore concesso dall’arbitro per l’atterramento in area di Siega ad opera di Pelegatti. Si incarica del tiro Urso e non fallisce.

Il resto del primo tempo è soprattutto caratterizzato da gioco a centrocampo, mentre la ripresa è segnata dai molti cambi effettuatti dai due tecnici che, evidentemente, vogliono provare schemi di gioco e possibili varianti. Di conseguenza nel secondo tempo c’è stato un calo del ritmo e si è arrivati al fischio finale in parità. Ai rigori, come dicevamo, fa meglio il Cittadella, per un punteggio finale di 5-3 determinato dagli errori biancorossi di Pinato e Beduschi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *