Breaking News
Alcuni cosmetici sequestrati nel corso di una operazione della Guardia di Finanza. Immagine d'archivio
Alcuni cosmetici sequestrati nel corso di una operazione della Guardia di Finanza. Immagine d'archivio

Marcato: “Un dovere morale difendere i consumatori’’

Smascherare aziende e prodotti taroccati, pericolosi per i consumatori e anche, in quanto concorrenza sleale, dannosi per le imprese venete che lavorano seguendo le regole. Anche questo rientra nella tutela del consumatore. Proprio di questo argomento si è parlato oggi, durante un incontro del Comitato regionale dei consumatori e degli utenti, riunito oggi a Venezia, sotto la presidenza dell’assessore regionale allo sviluppo economico e alla tutela del consumatore, Roberto Marcato.

“Abbiamo il dovere morale – ha sottolineato Marcato – di tutelare i nostri consumatori e, grazie alle risorse regionali, all’uso dei fondi statali mirato a progetti concreti e al lavoro delle associazioni dei consumatori, il nostri obiettivo è di raggiungere un livello di informazione, che si traduce poi in tutela del consumatore, il più possibile capillare. In questo senso va anche l’adozione del Marchio di qualità veneto”.

In un clima che Marcato ha definito “disteso e di proficua collaborazione” è stata delineata la strategia e le attività da svolgere in materia di tutela dei consumatori e la parte più rilevante dei progetti sarà incentrata sull’assistenza. “Saranno sviluppate iniziative – ha sottolineato – che riguardano la sensibilizzazione nelle scuole, la tutela degli anziani, la tutela dei prodotti e la tutela anche delle nostre aziende. Lavoreremo per la tracciabilità dei nostri prodotti e per la loro valorizzazione. Alcuni esempi che possiamo portare sono: l’etichetta parlante e il progetto Olio questo conosciuto, una risposta forte per i nostri produttori e contro chi preferisce l’olio tunisino a quello veneto”.

Infine Marcato ha approfittato dell’occasione per ringraziare le associazioni dei consumatori per la collaborazione e ha rivolto un particolare ringraziamento alla Guardia di Finanza per l’ottimo lavoro svolto grazie al quale, usando anche lo spettrometro, fornito dalla Regione, sta smascherando aziende e prodotti taroccati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *