Breaking News

Marano fa il punto sulla sicurezza in città

Si è tenuto nei giorni scorsi, a Marano Vicentino, un incontro tra il sindaco, Piera Moro, e le forze dell’ordine, per fare il punto sulla sicurezza nel territorio comunale. Durante questo appuntamento di verifica semestrale su reati commessi, sanzioni notificate e denunce fatte dai cittadini ai carabinieri di Thiene e al Consorzio polizia alto vicentino di Schio sono stati anche progettati nuovi interventi per risolvere, ma soprattutto per prevenire eventuali problemi e criticità.

“L’incrocio dei dati – si legge in una nota diramata in proposito – conferma una tendenza positiva nella riduzione dei reati contro la persona. Sono calate, infatti, le denunce per risse e per ferimenti. Restano invece stabili i furti nelle abitazioni private. Per quanto riguarda poi i furti e i danneggiamenti avvenuti nell’area della stazione, continueranno i controlli e sono già stati avviati gli appostamenti in borghese da parte della polizia urbana”.

Sono diminuite, con il nuovo sistema del porta a porta, le sanzioni nei confronti di chi non rispetta la raccolta differenziata. I dati forniti da Alto vicentino ambiente confermano infatti che la differenziata è seguita con costanza e che i rifiuti sono smaltiti nel modo corretto dalla maggioranza dei cittadini. Per assicurare un servizio efficiente e un sostegno alla corretta differenziazione, gli orari di apertura dell’ecostazione del Comune sono stati estesi. In luglio, agosto e settembre, infatti, sarà aperta anche il giovedì, dalle 17 alle 20.

“Restano tuttavia – ha però sottolineato Moro – alcune situazioni spiacevoli, da parte di cittadini che, anziché conferire i rifiuti all’ecocentro, li depositano presso altre famiglie, che li raccolgono per portarli poi all’ecocentro. Questa situazione, simile a una discarica abusiva, non è più tollerabile e, nel caso continuasse faremo denuncia alla polizia provinciale e in procura”.

Tra gli interventi previsti dall’amministrazione c’è il collocamento di alcune sbarre verso il sottopasso dell’autostrada, al confine con il Comune di Zanè. Questo per impedire l’accesso alle roulotte e per prevenire situazioni, verificate anche di recente, come il danneggiamento di mezzi. Infine, è stato analizzato ed elaborato un progetto di intervento su piazzetta Aldo Moro, in seguito ad una petizione degli abitanti con riferimento alla sicurezza dell’area.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *