Breaking News

Dall’Argentina a Lonigo, le gemelle Caronni

Dopo la Rocca Pisana e Villa Pisani Bonetti ora è il parco della neogotica Villa Mugna a trasformarsi in palcoscenico d’arte a Lonigo, nell’ambito del festival Lonigo Postounico, che approda questa volta in Argentina, con Las Hermanas Caronni, gemelle musiciste e cantanti che si esibiranno giovedì 14 luglio alle 21.15. Il parco di Villa Mugna sarà la cornice ideale per questo concerto delle due artiste argentine, nate in Svizzera ma con origini familiari italiane, russe e irlandesi. Eredità che trova anche espressione nelle loro esibizioni che mescolano la tradizione musicale della loro terra, tra tanghi e milonga, con ispirazioni classiche, folk sudamericano, influenze jazz, chanson francese, accenti klezmer e sviluppi cameristici.

Le interpreti, entrambe cantanti e musiciste, si sono perfezionate al conservatorio di Lione. Gianna suona il clarinetto, Laura il violoncello e il violino. In coppia sono protagoniste sulla scena in una perfetta comunione e sintonia maturata in una lunga carriera iniziata nella loro città, Rosario, e continuata come concertiste dell’orchestra accademica del Teatro Colón di Buenos Aires. Nell’esibizione di Lonigo le due sorelle porteranno gli spettatori nella tradizione brasiliana e in quella argentina, con un tributo a Gabriel Garcia Marquez.

Il programma comprende una rivisitazione delle melodie andaluse e di quelle ashkenazite, in un atto di amore verso le origini dei loro nonni. “È solo l’inizio , commenta il direttore artistico del festival Lonigo Postounico, Alessandro Anderloni, – di un percorso musicale che ci porterà a esplorare tradizioni e sonorità da diverse parti del mondo. Dopo l’Argentina andremo in Polonia, con Vołosi, quintetto d’archi che si esibirà nella chiesa di Villa San Fermo”. In caso di maltempo il concerto si terrà alla stessa ora al Teatro Comunale di Lonigo. Informazioni al numero 347-7137233 o su www.lonigopostounico.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *