Breaking News

Cuoa, un convegno su banche e digital revolution

La trasformazione digitale in atto nel mondo finanziario e bancario è il tema di un incontro che si terrà al Cuoa di Altavilla Vicentina, domani, mercoledì 20 luglio, alle 6.30, in occasione della presentazione delle novità sul tema “digital finance” inserite nel programma del prossimo master in Finance della prestigiosa business school. Titolo dell’incontro è “La digital revolution nel mondo finanziario e bancario”, e si parlerà soprattutto delle nuove professionalità emergenti dal cambiamento digitale e delle nuove prospettive di sviluppo professionale.

Dopo l’introduzione ai lavori da parte di Francesco Gatto, direttore scientifico del Master in Finance di Cuoa Business School, si svolgerà una tavola rotonda, in cui esperti nel mondo digital spiegheranno i trend e le dinamiche di innovazione della digital revolution, con un focus sul settore delle banche e su quello finanziario. L’incontro vedrà la partecipazione di importanti professionisti e aziende: Luca Schibuola, head of strategy di Tsw, agenzia specializzata in digital marketing, che approfondirà i concetti di digital customer journey nel settore delle banche e della finanza, e Giuseppe Marazia, head of marketing, communication & customer experience di IwBank Private Investments, che parlerà della sua esperienza attraverso la case history di successo della banca online specializzata nella gestione degli investimenti di individui e famiglie.

“Il mondo bancario e finanziario – ha messo in evidenza Francesco Gattora – rappresenta una industria di servizi immateriali ed informazioni. È quindi evidente che la digitalizzazione sarà sempre più al centro delle decisioni strategiche. Solo per fare alcuni esempi, le nuove frontiere della comunicazione nei canali digitali ha aperto possibilità per gli intermediari finanziari che oggi si pongono sempre più come canali universali per la fornitura di prodotti e servizi. In prospettiva, è pensabile che buona parte dei prodotti e servizi finanziari trasleranno sui canali digitali, mentre il contributo umano rimarrà ancora fondamentale per la vendita di prodotti complessi, in un’ottica consulenziale. Dal punto di vista delle risorse, la rivoluzione digitale richiederà non solo maggiori conoscenze di tipo tecnico, ma anche una maggiore elasticità e flessibilità mentale per interpretare le aspettative della clientela”.

“Dal nostro osservatorio – ha aggiunto Luca Schibuola – abbiamo visto un’impennata di richieste di innovazione nel settore finanziario e bancario, già da qualche anno. Lavorando con diversi player di questi settori, siamo stati protagonisti con loro nell’introduzione di nuove modalità di analisi, strategie e funzionalità. Gli sviluppi in ambito lavorativo sono quindi potenzialmente notevoli per chi vorrà legare la propria professionalità alla trasformazione in atto. Racconteremo le principali nuove figure in ambito bancario che raccolgono la sfida dell’innovazione”.

È del resto proprio nelle banche e nel mondo finanziario, che trattano prodotti e servizi totalmente dematerializzati, che ha maggiore impatto la rivoluzione digitale. Servono quindi nuove competenze e risorse umane preparate a far fronte a scenari complessi, in cui le competenze tecnologiche si devono combinare con nuove modalità di comunicare, di relazionarsi e di fare business. Per maggiori informazioni: www.cuoa.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *