Breaking News
Sono cinque, in un mese, le vittime causate dal ribaltamento di trattori (Foto di repertorio)
Sono cinque, in un mese, le vittime causate dal ribaltamento di trattori (Foto di repertorio)

Confagricoltura: “Cordoglio per i morti nelle campagne”

Con l’incidente mortale che si è verificato ieri sera a San Germano dei Berici, sono purtroppo salite a cinque, in un mese, le vittime sul lavoro, in provincia di Vicenza, rimaste schiacciate dai trattori con i quali stavano operando. “Sono numeri – ha commentato il presidente di Confagricoltura Vicenza, Michele Negretto – che ci lasciano sgomenti e senza parole, ed esprimiamo il nostro cordoglio per l’ennesima vittima di quest’estate tragica nelle campagne vicentine”.

“Invitiamo gli agricoltori – ha proseguito Negretto – a fare la massima attenzione nell’uso dei trattori, che si confermano la prima causa di morte, come attestato dalle recenti classifiche pubblicate dall’Inail. A differenza di quanto accaduto in altre occasioni, il mezzo agricolo coinvolto nell’incidente di ieri era dotato di roll-bar, ma purtroppo questo non è servito a salvare la vita all’agricoltore”.

“Il rischio di ribaltamento a causa del cedimento del terreno o di parte di esso, la percorrenza di pendii eccessivi, o ancora il superamento del limite di trazione del carico – ha sottolineato Negretto -, possono concorrere a rendere instabile il trattore provocandone la caduta. Prima di mettersi alla guida bisogna adottare tutte le precauzioni per garantire la sicurezza, compresa la manutenzione prevista dal decreto legislativo 81/08 e il controllo di tutto il mezzo, verificando leve, cingoli e protezioni di sicurezza. Da non dimenticare l’importanza dei corsi per la formazione e l’aggiornamento dei trattoristi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *